Home / Notizie / Come se fosse una cosa seria

Come se fosse una cosa seria

Maurizio Landini, o dei comunisti per casta che fanno battute sessiste per gusto

di Daniele Santi, twitter@gaiaitaliacom       Mancava Landini, il sindacalista d’acciaio al quale piace gridare nei talk-show, con il suo piglio comunicativo aggressivo mutuato dai tempi d’oro di Bossi, dato che bisogna pur parlare alla classe operaia leghista che ha colonizzato la CGIL, si è prontamente messo in linea con i capi di Art.1 Mdp ed ha infilato una ...

Leggi Articolo »

A Pierluigi Bersani non è bastato il giaguaro, ora straparla di piccioni e tacchini

di Giancarlo Grassi       Mentre Gianni Cuperlo spiega il suo ruolo nel PD come “ponte con la sinistra”, Pierluigi Bersani sfrutta pienamente lo spazio generosamente offertogli dal giornale di Travaglio e, non contento di averlo preso in quel posto straparlando di “gziaguari” riprende la metafora zoofila e si concentra su “piccioni” e “tacchini”, stupisce che parlando dalle pagine ...

Leggi Articolo »

Il Cuperlo buonista: “Resto nel PD per costruire un ponte tra noi e la Sinistra”

di Giancarlo Grassi       Ecco Gianni Cuperlo in veste buonista che usa il plurale majestatis, come ogni uomo che si da’ una certa importanza fa, per spiegare come mai rimane nel PD. Non può certo dire che nessuno lo vorrebbe tra i piedi e che avrebbe le stesse probabilità di entrare in parlamento che ha di diventare un ...

Leggi Articolo »

Insomma qualsiasi cosa dica non va bene, o della comunicazione di Matteo Renzi

di Daniele Santi       Va detto perché va detto: della “nuova” comunicazione del PD non ci piace nulla, la riteniamo facilona, poco incline all’approfondimento, molto legata allo slogan e poco “intelligente” rispetto alla struttura “estetica” del post sul social. Ci pare troppo una comunicazione mutuata da quella cialtronesca del M5S che in quanto a cialtroneria non hanno nulla da ...

Leggi Articolo »

Le armate di Repubblica riesumano Prodi: si fa tutto pur di distruggere Renzi

di Giancarlo Grassi         Continua l’offensiva di quella che si considera “classe dirigente” contro l’ex presidente del Consiglio resosi colpevole di voler riformare l’Italia. Il quotidiano Repubblica in prima fila, insieme ai vari Cairo Editori, alla berlusconiane poltronissime ridotte a stipendiucci da non più di 240mila euro all’anno, ai magistrati cui hanno tolto le ferie, poverini, e ...

Leggi Articolo »

“Di questa politica non se ne può più” o dei rinnovamenti che vanno fatti sul serio

di Daniele Santi         I risultati delle amministrative 2017 hanno chiarito definitivamente le ragioni per le quali gli Italiani di questa politica non ne possono più e pur di trovare il modo di esprimere la loro opinione cercando, contro ogni speranza possibile e con la consapevolezza che speranza ormai non ce n’è più, di veicolare il comportamento ...

Leggi Articolo »

Sinistra Italiana fischia il Pisapia di Sinistra: cosa succede a Sinistra di chi si dichiara di Sinistra?

di Daniele Santi         E’ una domanda alla quale vorremmo trovare una risposta e qualcuno che ci renda edotti senza, possibilmente, insultarci. Dunque se quello che alcune delle persone presenti al Teatro Brancaccio di Roma corrisponde al vero, nella Sinistra che si deve unire nel nome del contrasto al “PD ormai un pezzo di destra” ci sarebbero ...

Leggi Articolo »

A proposito di un nostro articolo su Marco Travaglio e sui suoi compensi

di Daniele Santi         A proposito del nostro articolo su Marco Travaglio e sui compensi da lui percepiti per la sua collaborazione con La7, c’è qualcosa che ci sentiamo di dover aggiungere dopo il gran numero di commenti che ci sono piombati addosso. La questione è semplice: ci stavamo ponendo il problema del filo rosso che lega l’essere ...

Leggi Articolo »

Il modesto [sic] compenso tv di Marco Travaglio fustigatore dei costumi altrui

di Daniele Santi         Lo scrive Libero, ed è possibile che ci sia anche qualcosa di personale nella “messa in piazza” dei fatti privati di Marco Travaglio, il Grande Fustigatore dei Costumi Altrui, se non fosse che a fare i conti in tasca all’uomo che ha tutte le verità in tasca c’ha pensato Italia Oggi, prima del ...

Leggi Articolo »

Antonella Di Nunno (i “negri”, le capanne di “mxxxa”, la “sindrome di Down”…) ci spiega l’equivoco in un video di autodifesa

di Daniele Santi       Antonella Di Nunno, alla ribalta per battute poco felici su “negri” e persone alle quali “manca un braccio” o hanno la “sindrome di Down”, e si sa che chi di battuta ferisce di battuta perisce, non è cattiva. L’hanno disegnata così. Chi? La stampa cattiva e i leoni da tastiera. Ce lo comunica la stessa ...

Leggi Articolo »