.
5.4 C
Roma
martedì, Dicembre 7, 2021

Salvini e Meloni scoprono l’esistenza del Parlamento. Son miracoli

di Daniele Santi #Politica twitter@gaiaitaliacom #Parlamento

 

Salvini e Meloni, due tra i più clamorosi assenteisti della storia del parlamento Italiano – la bionda simil-Le Pen nel 2019 ha totalizzato appena il 25,59% di presenze mentre Salvini non può essere conteggiato perché ministro dell’Interno per molti mesi, quindi con la libertà di essere in missione, magari anche sempre – hanno scoperto l’esistenza del Parlamento perché presi dal morbìn di far saltare il governo e di andare “al voto! al voto!”. Con tutta Italia  sotto la minaccia del Coronavirus.

Va detto che la coppia di sovranisti non ci sta facendo mancare nulla. Né argomenti per contestarli, né motivi per non perdere una virgola di ciò che dicono. Pare veramente che il loro vaneggiare su qualcosiasi argomento e qualsiasi accadimento li abbia portati nella direzione senza ritorno di credere essi stessi, ed esclusivamente, a quella che è il loro racconto della realtà per niente aderente alla realtà vera.

La posta in gioco è molto alta e non è la sconfitta del Coronavirus è, molto più semplicemente, approfittare di questo momento di leggi speciali che gli Italiani stanno accettando senza fiatare per motivi di necessità, per dare una spallata al Governo e e trasformare in una situazione definitiva liberticida e illiberale in coerenza con Putin ed Erdogan che sembrano essere i loro padri ispiratori, e per quanto riguarda la Lega di Salvini e Putin anche qualcosa di più, questo chiudere gli italiani in casa dovuto al Coronavirus.

Loro vogliono l’Italia sottomessa alle loro condizioni e alla loro follia ideologica, liberticida, illiberale e razzista e non gli importa nulla del resto: non hanno programmi, falliscono dove governano senza riuscire a trovare una quadra nemmeno dove hanno stravinto, come in Calabria o in Sardegna, e lanciano accuse al vento per il gusto di gridarle al vento. E si definiscono affidabili.

Ci si chiede poi come una donna possa allearsi con un partito che candida a Sindaco un suo esponente che augurò ad un’altra donna di essere stuprata.

 

(19 marzo 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 

 

 




POTREBBERO INTERESSARTI

SEGUITECI

4,764FansMi piace
2,382FollowerSegui
128IscrittiIscriviti
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: