Pubblicità
7.7 C
Roma
9.7 C
Milano
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023
PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition
Pubblicità
Pubblicità
HomeLGBTIQ+Africa & Maghreb lgtbLa Christian Association of Nigeria vuole espellere i diplomatici gay, ma tace...

La Christian Association of Nigeria vuole espellere i diplomatici gay, ma tace sulle spose-bambine e su una legge…

di Paolo M. Minciotti

La (CAN) Christian Association of Nigeria vuole fare in modo che i diplomatici gay vengano espulsi dal paese per non essere costretta ad averceli in casa, nonostante le leggi che proibiscono e puniscono le relazioni tra persone dello stesso sesso nel paese, essendo l’omosessualità immorale.

E’ curioso tuttavia che la stessa Christian Association of  Nigeria non si preoccupi di dichiarare immorale una legge recentemente introdotta nel paese che stabilisce che qualsiasi donna sposata, di qualunque età, sia considerata “maggiorenne” per status una volta che abbia contratto matrimonio.

La legge è stata votata su iniziativa del moralissimo ex-governatore dello stato di Zamfara (nel nord della Nigeria) che si è sposato una 13enne egiziana dopo avere pagato l’equivalente di circa 100mila euro alla famiglia per portarsela in Nigeria. La civilissima legge, votata dal Senato ed ora nell’occhio del ciclone, come riporta Allafrica.com, permette quindi a qualsiasi vecchio porco di sposarsi una bambina e di farla apparire agli occhi della legge come “maggiorenne” per il semplice fatto di essere sposata.

Per noi questo si chiama legalizzare la pedofilia, poi i bravi cristiani della CAN continuino a preoccuparsi dei diplomatici gay. Ne hanno tutto il diritto.

 

[useful_banner_manager banners=8 count=1]

 

 

 

©gaiaitalia.com 2013
tutti i diritti riservati
riproduzione vietata

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

[useful_banner_manager banners=3 count=1]

 

 

 

In Evidenza