Home / lgbti / Africa & Maghreb lgtb / Nigeria, quattordici anni di prigione contro i matrimoni gay (vale anche per chi assiste)

Nigeria, quattordici anni di prigione contro i matrimoni gay (vale anche per chi assiste)

Nigeria-Flag-Mapdi Daniele Santi

La legge che criminalizza i matrimoni omosessuali dentro e fuori il paese (contratti naturalmente da cittadini nigeriani) e che li punisce con 14 anni di reclusione è stata approvata, ma non ancora firmata dal presidente del Paese Goodluck Jonathan, che ancora non ha fatto sapere se lo farà o no.

La legge antigay colpisce tutti i cittadini nigeriani che, dentro i confini del paese o all’estero, contraggano matrimonio ugualitario, assistano  siano testimoni di dette unioni gay, che saranno puniti (al loro rientro in patria se residenti all’estero) con 14 anni di prigione.

Pene simili non si trovano nell’ordinamento nigeriano nemmeno per gli assassini. Ricordiamo poi che nella parte nord del paese, controllato dalla legge islamica, l’omosessualità può essere punita con la morte.

Comments

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi