18.4 C
Roma
17.4 C
Milano
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
HomeNotizieCome se fosse una cosa seriaRoberta Lombardi, la Maestrina col Vestito della Festa che inveisce "stronzi e...

Roberta Lombardi, la Maestrina col Vestito della Festa che inveisce “stronzi e merde” come una vera Signora

Pubblicità
GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

Roberta Lombardi M5Sdi Giovanna Di Rosa

Al M5S stanno saltando i nervi. Si comprende: i salvatori della Patria, i come noi nessuno, i duri e puri, i o con noi o contro di noi, coloro che dovevano cambiare il mondo in tre mesi, ma solo con il 51% o con l’incarico di formare un governo senza fornire indicazioni sul candidato premier, i grandissimi e purissimi del’adesso ci penso io, sono stati trombati dai propri elettori (un manipolo di cialtroni, evidentemente) dopo avere regnato sull’Olimpo del trionfo elettorale appena tre mesi.

Sic transit gloria mundi, eccelsi.

Così che, i duri e puri, i o con noi o contro di noi, i salvatori della patria, si sono visti fare un brutto scherzo da quei mattacchioni di Europa che è, macari, il quotidiano del PD, che ha riferito delle vicende interne del MoVimento osannato da quell’altro dio in terra che è Travaglio.

La Cittadina Roberta Lombardi, la vera Signora del Movimento, con il suo ginocchio piegato verso l’interno, come le brave scolarette, nelle foto col Capo, la Maestrina col Vestito della Festa assurta alle cronache nazionali grazie i suoi “Bisogna essere molto chiari…”, la contadinotta cui non sembra vero di poter parlare ai giornalisti, ha rispolverato le sue origini sempre troppo dimenticate ed ha scritto una email, di cui Europa riporta uno stralcio che ripubblichiamo linkato, dove ne dice di tutti i colori a tutti.

“Volevo scrivervi qualcosa per condividere con voi questa specie di assedio a cui siamo sottoposti, ma grazie allo stronzo/i che fanno uscire tutto quello che ci scriviamo o diciamo sui giornali, mi è passata la poesia. Grazie per averci tolto anche la possibilità di parlarci in libertà. Sei una merda, chiunque tu sia. R.”.

Nel frattempo anche Rodotà dice chiaro ai cinquestelluti dove stanno sbagliando, e lo fa dalle pagine del Corriere della Sera, prontamente ripreso dal quotidiano amico Il Fatto Quotidiano. Dà suggerimenti saggi ai parlamentari che si accapigliano tra loro per questioni di frasi rilasciate ai giornali, opinioni differenti e parole al vento. Dubitiamo che verrà ascoltato.

Davvero troppo umano per essere divino questo movimento 5 Stelle.

 

 

©gaiaitalia.com 2013 riproduzione vietata

 

 

 

 

 

Pubblicità

LEGGI ANCHE