Pubblicità
sabato, Aprile 20, 2024
13.8 C
Roma
11.4 C
Milano
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
Pubblicità
HomeCopertinaSe Schlein risponde al decreto Nordio criticando il lutto nazionale e il...

Se Schlein risponde al decreto Nordio criticando il lutto nazionale e il berlusconismo

GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Giancarlo Grassi

Il decreto Nordio fatto nel nome dell’augusto defunto nel giorno successo alla sacra sepoltura, rischia di essere una roba serissima contro i giudici e contro la libertà di stampa, con il bavaglio sulle intercettazioni. In stile Orbán, diciamo. Quello degli esordi che faceva gridare di gioia le folle negando che ci fossero i bavagli. Come fanno Nordio (che è un ex pm ed un ex editorialista) e la sua allegra brigata censoria. E se Antonio Tajani, presidente pro-tempore di Forza Italia in attesa del Congresso da convocarsi “quanto prima” riesce a dire che il decreto avrebbe “soddisfatto Berlusconi” significa che continueranno a tirare in ballo un cadavere fin quando gli converrà politicamente. Perché a fare sciacallaggio sono sempre i vivi. Soprattutto quando non saprebbero che altro fare.

Dalla sponda opposta abbiamo Elly Schlein che brilla per tempismo, pragmatismo e capacità – e per contezza – non ha trovato di meglio che opporsi al decreto Nordio, una mini-legge per intenderci approvata dal CdM raccontando ai suoi che il PD non partecipa al processo di beatificazione di Berlusconi, come se fosse già pentita di avere partecipato alla cerimonia in nome di un paio di decimali in più. Se è per questo che è stata votata chi c’ha creduto ha già avuto tutte l risposte. Avanti il prossimo. Nel frattempo il governo continua a fare ciò che vuole mantenendo immobile l’Italia esattamente come lo scomparso della discordia avrebbe fatto virando in senso illiberale la nuova democratura italiana che vogliono realizzare “nel suo santo nome”. Schlein poteva trarsi d’impaccio in altro modo, tacendo. Magari. O parlando d’altro. Ad esempio dell’autoritaria riforma Nordio (che però piace moltissimo a tanti sindaci del suo partito).

 

(16 giugno 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Pubblicità

LEGGI ANCHE