Pubblicità
giovedì, Aprile 25, 2024
7.6 C
Roma
6 C
Milano
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
Pubblicità
HomeCopertinaMascherine dalla Cina. Operazione della Guardia di Finanza: arresti e perquisizioni

Mascherine dalla Cina. Operazione della Guardia di Finanza: arresti e perquisizioni

GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione, #Cronaca

L’ADNkronos dà notizia di un’operazione della Guardia di Finanza nell’ambito dell’inchiesta della procura di Roma sulle mascherine acquistate dalla Cina nella prima fase dell’emergenza coronavirus. I militari del comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma hanno eseguito l’ordinanza di applicazione di misure cautelari personali e reali con la quale il gip del Tribunale capitolino, su richiesta della procura di Roma. Disposti gli arresti domiciliari nei confronti di Andelko Aleksic, 41 anni, Vittorio Farina, 66 anni, già attivo nel settore della carta stampata, e Domenico Romeo, 51 anni, indagati, a vario titolo, per frode nelle pubbliche forniture e truffa aggravata nonché, Aleksic e Farina, anche per traffico di influenze illecite.

L’autorità giudiziaria, scrive ancora ADNkronos, ha anche disposto il sequestro preventivo del profitto dei reati contestati, per un importo di quasi 22 milioni di euro, a carico dei tre arrestati e della società milanese European network Tlc Srl, nei cui confronti è stata emessa la misura interdittiva del divieto di contrarre con la pubblica amministrazione. L’agenzia informa inoltre che i finanzieri del Gruppo Tutela Spesa Pubblica del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria hanno ricostruito le vicende relative alla fornitura di 5 milioni di mascherine Ffp2 e 430.000 camici alla Regione Lazio da parte della European Network Tlc nella prima fase dell’emergenza sanitaria (tra marzo e aprile 2020), per un prezzo complessivo di circa 22 milioni di euro.

Ulteriori informazioni, con dettagli relativi agli scambi telefonici intercettati (“Tu lasciami lavorare, c’ho ampia delega da te, te faccio diventare… mooolto molto benestante, forse potresti anche essere considerato ricco”), e che tirano in ballo l’ex commissario Arcuri ,”Tu che sei grande amico di Arcuri, lanciati nel business delle scrivanie, hai sentito questa storia delle scrivanie?” – parole di una persona intercettata che si rivolge a Vittorio Farina (conversazione intercettata e contenuta nell’ordinanza), – si trovano, con altri approfondimenti, sul sito dell’Agenzia.

 

(3 marzo 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 


 

 

 

 




Pubblicità

LEGGI ANCHE