Home / Notizie / Africa, Nord Africa & Medio Oriente / Tunisia, progetto di legge per equiparare i diritti ereditari di uomini e donne

Tunisia, progetto di legge per equiparare i diritti ereditari di uomini e donne

foto EPA/MOHAMED MESSARA

di Redazione #Tunisia twitter@gaiaitaliacom #Uguaglianza

 

 

La Tunisia è al lavoro per equiparare i diritti ereditari di uomini e donne, fino a oggi a nettamente sfavorite dalla legge in vigore. Lo ha annunciato in un discorso televisivo il presidente tunisino Beji Caid Essebsi nel giorno, il 13 agosto, nel quale la Tunisia festeggia la Giornata delle Donne. Il progetto di legge sarà presentato al Parlamento nel prossimo ottobre.

A parità di livello parentale la legge attualmente prevede, come in quasi tutti i paesi musulmani, che gli uomini abbiano diritto al doppio dell’eredità rispetto alle donne, un diritto acquisito che fino a un anno fa, quando il presidente Essebsi diede vita ad una apposita commissione per cambiare la Legge, nessuno si è mai sognato di mettere in discussione.

Subito dopo l’annuncio del presidente si è formato per le vie di Tunisi un corteo spontaneo di più di 2mila persone che inneggiavano all’uguaglianza, secondo informazioni fornite dalla polizia a commento del quale il presidente ha detto: “E’ mio dovere unire il paese e non dividerlo”.

 





 

(14 agosto 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 


 

Comments

comments

Server dedicato
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi