La Sindaca Raggi sta dalla parte dei tassisti, ecco perché non ha fatto le funivie…

Condividi

di G.G.

 

 

 

 

 

Nella giornata di ieri la Sindaca già delle Funivie, ora Nostra Signora dei Tassisti Furiosi col Saluto Romano contro il PD, ha chiarito definitivamente quale è la sua posizione: non è la Sindaca di tutti i romani, no. Lei è la Sindaca di coloro che le portano voti, anche se stanno creando disagio alla città da diversi giorni e provocano tafferugli e disordini. Lei, che è Nostra Signora di tutte le Compassioni, è stata preveggente: non ha costruito le funivie promesse per non inimicarsi la categoria dei tassisti più arroganti, maleducati e cari d’Europa, che poi si stupiscono se la gente sceglie Uber, perché loro la libera concorrenza non vogliono nemmeno sapere cos’è. Così che abbiamo scoperto come Raggi e Movimento 5 Stelle rappresentino la forza politica a favore delle Caste che a parole raccontano di voler combattere. Quelli contro la cultura che lasciano che i teatri chiudano, che vanno contro i mercatini solidali impedendo la vendita delle caciotte pro-terremotati, quelli che chiedono agli artisti di lavorare gratis per le loro festicciole insultanti, quelli del non va bene niente perché lo hanno fatto gli altri e adesso facciamo come vogliamo noi. Puzza tanto di fascismo.

 

Puzzava di fascismo lontano un miglio anche la manifestazione col saluto romano inscenata da tassisti, infiltrati di destra, Forza Nuova, Casa Pound ed amichetti dell’estremismo, che (vedere foto in alto), ha dato l’idea di chi siano coloro che la Sindaca Raggi sostiene insieme al vate del Sacro Blog ed all’onnipresente Gianni Alemanno.

 

Mentre scriviamo va in scena un nuovo sciopero dei mezzi pubblici, con ATAC che non capisce, non parla, non sa, ed i romani ancora una volta in balía di coloro che dovrebbero garantirne i trasporti. I tassisti, proprio oggi che c’è sciopero dei trasporti e due soldi van pur presi, hanno momentaneamente deposto le armi (vedi foto in alto) e speriamo che sia vero. Ora i romani si sveglieranno dal sonno che genera mostri? Non sappiamo. Come predicava un mio amico bisognerebbe svegliarsi prima di andare a votare, perché a svegliarsi dopo son capaci tutti. E, francamente, essere caduti nelle clamorose balle raccontate da Virginia Raggi la Favolosa durante la campagna elettorale non depone a favore di coloro che l’hanno votata. Ma tant’è.

 

 

(22 febbraio 2017)

 




©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

Pubblicità

altre notizie

I No Green pass chiamano il 112 della Polizia per dire che la Polizia li blocca senza sapere che al 112 risponde la Polizia

di Daniele Santi, #poverinoi Così, visto che erano circondati dalla polizia, per dirla alla Ridolini cercando di evocare le espressioni soddisfatte...

Quelli che “già a Pompei” c’era un “mosaico” che “conteneva un QR code per il Green pass”

di Giovanna Di Rosa, #bufale E' proprio quella magnifica invenzione che è Bufale.net a riportare la notizia. I creduloni...

David Sassoli ricoverato in ospedale in Italia dal 26 dicembre

di Redazione Politica Il presidente del parlamento europeo David Sassoli è ricoverato dal 26 dicembre in ospedale in Italia per complicazioni...

Iran. Ventenne decapitato dalla famiglia perché omosessuale

di Ragazzi di Tehran, #Iran Aveva 20 anni e si chiamava Alireza Monfared. Aveva vent'anni e voleva una nuova vita....
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: