Berlusconi: “Mattarella deve dimettersi se passa il presidenzialismo”

Leggi di più

Bologna, dodici misure cautelari tra appartenenti al Collettivo Universitario Autonomo e Laboratorio Cybilla

di Redazione Bologna Questa mattina la DIGOS della Questura di Bologna ha eseguito su disposizione della locale Procura della Repubblica, nella persona del Procuratore Capo dott. Giuseppe Amato e del dott. Antonio Gustapane, titolare delle indagini, 12 misure cautelari, emesse dal G.I.P. del Tribunale di Bologna, dott. Claudio Paris, a carico di altrettanti appartenenti del Collettivo […]

Volpi e Garozzo consegnano il fioretto alla Città di Torino

di Redazione Torino Il Grand Prix FIE TROFEO INALPI incorona Torino capitale mondiale del fioretto nell’ambito della prima prova del calendario GRAND PRIX SERIE 2023 di fioretto maschile e femminile in programma al Pala Alpitour dal 10 al 12 febbraio, Alice Volpi e Daniele Garozzo consegneranno il fioretto al sindaco Stefano Lo Russo e all’assessore allo Sport e […]

Tragedia sul lavoro nel cantiere del Terzo Valico a Voltaggio: muore un 33enne

di Redazione Alessandria Tragedia nel cantiere del Terzo Valico a Voltaggio, nell’Alessandrino attorno all’una di notte del 7 febbraio. Uno scoppio, dovuto probabilmente a una fuga di gas, e la fiammata che ne è seguita, ha provocato la morte di un operaio e il ferimento di un altro operaio. La vittima è un uomo di 33 anni, calabrese, in […]

Il Parco nazionale dell’Appennino tosco-emiliano è il primo in Europa con doppia certificazione FSC e PEFC per la gestione forestale sostenibile e i servizi...

di Redazione Bologna In Italia i boschi arrivano a coprire il 37% del territorio: un grande valore che deve però essere gestito in maniera opportuna[1]. È infatti necessario tutelare il patrimonio forestale e arboreo italiano a 360 gradi, tenendo conto dei suoi “servizi ecosistemici”, ovvero i benefici multipli forniti dagli ecosistemi al pianeta e al genere […]

CONDIVIDI

di Daniele Santi

Nonostante gli sforzi di Meloni d’Italia e allegre Brigate a Destra di apparire presentabili [sic] con l’accordo quadro da 100 miliardi di deficit all’insegna di un dio, patria e famiglia sommessamente suggerito, ma non per questo meno gridato, arriva Berlusconi con il consueto tatto a lanciare la deriva estremista.

Il Vetusto leader del partito in dissolvimento come il suo creatore ha infatti sommessamente suggerito, come è nel suo stile e a conferma che queste destre sono sempre più estreme e pericolose, che nel caso passasse il presidenzialismo a colpi di maggioranze assolute e cambi costituzionali, Mattarella dovrà dimettersi e lasciare spazio al nuovo Orbàn di italica genetica. Lo ha affermato in un’intervista a Radio Capital, perfetta per target e fascia d’ascolto diciamo…

L’uscita berlusconiana permette un’ulteriore traduzione del famoso accordo-quadro delle destre reso noto ieri e ne sbugiarda i toni da volemmose bene che lo contraddistingue, accordo-quadro che esclude – come argutamente Di Maio ricordava a In Onda prima dell’incomprensibile apparizione di Tremonti – ogni cosa che non si voglia inserire in programma, che non vuol dire non volerla fare.

Lancia il solito grido Enrico Letta: “Questa destra è pericolosa”. E sarà anche vero che è la solita vecchia storia, ma è così perché siamo di fronte alla solita vecchia pericolosa destra illiberale e nostalgica. Basti guardare agli appelli che giungono alla leaderessa da Latina.

 

 

(12 agosto 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: