11.6 C
Roma
domenica, Ottobre 17, 2021

Il commentatore da social al quale dovrebbero essere proibiti i commenti sul social…

di Daniele Santi, #laprovocazione

Nella serata del 15 maggio abbiamo pubblicato un pezzo su un sondaggio politico per Porta a Porta realizzato da Alessandra Ghisleri. Abbiamo scritto ciò che c’era: i risultati dati dalle risposte di voto, le percentuali scaturite da quelle risposte, insomma un pezzo relativo a un sondaggio che parlava di un sondaggio. Valido quindi fino al sondaggio successivo.

Non appena la condivisione del post è iniziata è immediatamente arrivato il commento del politologo di turno che inveiva, con un italiano del tutto peculiare, dotato di una certa originalità nella sua follia sintattica, contro il PD chiedendosi con quali percentuali avrebbe governato da solo senza bisogno di asfittiche coalizioni.

C’è da chiedersi in che paese abbia vissuto fino ad oggi l’arguto commentatore essendo l’Italia un paese dove sono riusciti persino a travestire da proporzionale il maggioritario e dove da sempre, tutti i partiti, quale che fosse il vincitore, hanno votato in coalizione. sarebbe semplice capire le ragioni della questione: basterebbe dare un’occhiata alla Costituzione. Ma il politologo di turno non ha tempo per leggersela, deve commentare o inveire, con un italiano del tutto peculiare altresì dotato di una certa originalità nella sua follia sintattica.

 

(16 settembre 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

 

 

 

 

 



POTREBBERO INTERESSARTI

SEGUITECI

4,687FansMi piace
2,378FollowerSegui
120IscrittiIscriviti
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: