23.2 C
Roma
lunedì, Settembre 27, 2021

“Con la Lega chi sbaglia paga” è lo slogan salviniano pro-referendum. Poi ci sono la “legittima difesa” di Voghera e 49 milioni di euro…

di Daniele Santi, #Laprovocazione

“Con la Lega chi sbaglia paga” è lo slogan che la voce inconfondibile – è unico anche in quello – di Matteo Salvini recita nella pubblicità sui referendum per la Giustizia (o contro la Giustizi?, la domanda è spontanea dopo i fatti di Voghera), slogan che dimentica di dire che con la Lega, con Salvini, almeno stando alle immediate reazioni del dopo-Voghera, si ha anche la sentenza pronta e servita. E si perdono di vista 49 milioni di euro di cui non sembra esserci più traccia.

Questo nonostante le indagini non le faccia Salvini, ma le forze dell’ordine; nonostante che le sentenze vengano decise nei Tribunali, e non nell’ufficio privato di Salvini; nonostante che Salvini non sia un Pubblico Ministero. Se l’accoppiata Radicali_Salvini con contorno di Renzi ci convinceva poco, dopo pubblicità radiofonica, fatti di Voghera e dichiarazioni salviniane conseguenti, la voglia di firmare i referendum non ce l’abbiamo più.

E’ un’opinione, non un consiglio. Perché noi, al contrario di certa politica, non pensiamo di avere a che fare con degli stupidi.

 

(22 luglio 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 



POTREBBERO INTERESSARTI

4,637FansMi piace
2,370FollowerSegui
119IscrittiIscriviti
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: