30.9 C
Roma
domenica, Giugno 13, 2021

Prendersela con qualcuno chiamandolo “frxxxo” è diffamazione, è il parere della Cassazione

di Paolo M. Minciotti, #LGBTIQ+

Scrive Il Messaggero che secondo la Suprema Corte definire qualcuno “frxxxo” è diffamazione. Secondo la sentenza, che conferma una condanna per diffamazione nei confronti di un imputato transessuale processato dalla Corte di Appello di Milano e ritenuto colpevole con verdetto del 9 gennaio 2020, non si può sostenere che la “coscienza sociale” è cambiata e accetta di buon grado questo epiteto come se non avesse alcun “carattere ingiurioso”.

 

(22 maggio 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 




POTREBBERO INTERESSARTI

4,524FansMi piace
2,375FollowerSegui
119IscrittiIscriviti
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: