28 C
Roma
27 C
Milano
Pubblicità
Pubblicità
Torino
cielo sereno
20.5 ° C
20.6 °
19.6 °
72 %
4.6kmh
1 %
Mer
26 °
Gio
24 °
Ven
24 °
Sab
26 °
Dom
21 °

POLITICA

Pubblicità

ALTRA POLITICA

Pubblicità

ESTERI

Pubblicità
HomeCopertinaMentre il Parlamento discute del Recovery per l'Italia, Meloni e Salvini piantano...

Mentre il Parlamento discute del Recovery per l’Italia, Meloni e Salvini piantano bandierine sul coprifuoco per farsi belli

Pubblicità
GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Daniele Santi #Lopinione

Salvini è riuscito a coprirsi di ridicolo per tre volte in 48 ore. Al Papeete ha fatto di peggio, direte voi, e sarebbe molto difficile darvi torto, ma prima proviamo a ripercorrere alcuni passi.

Salvini vota a favore, in cabina di regia, del coprifuoco alle 22.00 (Meloni insorge) e poi il 25 aprile, si inventa un raccolta di firme contro il coprifuoco che lui ha deciso con tutto il governo in cabina di regia, per poter dire che la sinistra pensa solo al 25 aprile – e meno male, (Meloni insorge): quindi nella giornata di oggi, quando il parlamento ha bocciato la proposta nata morta di Meloni di spostare il coprifuoco alle 23, Salvini ha fatto astenere la Lega, perché il coraggio di votare direttamente contro Meloni, che lo sta facendo a pezzi nei sondaggi, non ce l’ha.

Tutto questo succedeva mentre si presentava il Recovery per l’Italia con l’opposizione della Le Pen della Garbatella che riusciva solo a dire “Ci stanno facendo votare una cosa a scatola chiusa”, come se la destra che rappresenta oggi e i governi dei quali è stata ministra dal 2008 al 2011, era il governo Berlusconi dello spread a 522,11, non abbia fatto lo stesso nell’inglorioso tempo del poltronificio Berlusconi.

Dunque preghiamo lettrici e lettori di notare che Meloni e Salvini giocano a rubabandierina non per avere la supremazia del governo oggi, ma semplicemente sulla base di sondaggi che rappresentano intenzioni di voto; i quali sondaggi, soprattutto nel caso di Salvini, non hanno mai confermato la supremazia nelle intenzioni di voto traducendosi in voti reali.

Dunque Lega di Salvini e Fratelli d’Italia non pensano al paese reale, ma al paese che potrebbero avere in mano nel caso fra due anni riuscissero a vincere le elezioni.

Come ci si può fidare di una potenziale destra (estrema) di governo che agisce così sconsideratamente facendo progetti e votando leggi non sulla base dell’oggi, ma della prospettiva possibile nel caso che le due forze politiche (si scannano già ora, pensate a cosa faranno dopo), dovessero in coalizione vincere le elezioni prossime venture.

E’ la politica bugiarda del sequando. Mentre le loro alleanze europee sono anti-Italia con partiti che vogliono le dittocrazie. Altro che prima gli italiani.

 

(27 aprile 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 




Roma
cielo sereno
28 ° C
29.2 °
26.8 °
51 %
3.1kmh
0 %
Mer
35 °
Gio
34 °
Ven
35 °
Sab
35 °
Dom
26 °
Pubblicità

LEGGI ANCHE