Home / buone notizie / Sotto la mascherina: come le coperture facciali influenzano le tendenze estetiche

Sotto la mascherina: come le coperture facciali influenzano le tendenze estetiche

di Redazione, #Bellezza

 

I migliori chirurghi plastici e dermatologi discutono di come le mascherine influenzano le richieste di trattamenti dei pazienti.

Nell’era del COVID-19, le mascherine per il viso sono diventate un accessorio senza il quale non usciamo di casa. Durante l’estate, ciò ha portato ad un aumento delle richieste di procedure estetiche per l’area intorno agli occhi (ad esempio blefaroplastica, sollevamento sopracciglia, filler per gli occhi). Mentre gli esperti prevedono che queste procedure rimarranno popolari nel 2021, i chirurghi plastici e i dermatologi cosmetici notano anche un maggiore interesse per interventi chirurgici e procedure più invasive che possono essere nascosti dietro la mascherina facciale.

“Visto l’obbligo delle mascherine a causa della pandemia e della mancanza di contatti, molte persone stanno usando questa come un’opportunità ideale per “lavorare su se stesse”, spiega Andrew Frankel,M.D., chirurgo certificato di plastica facciale e chirurgia ricostruttiva di Beverly Hills.  Le mascherine nascondono la maggior parte del viso e possono consentire a una persona che ha appena subito una procedura di lavorare in modo produttivo senza attirare l’attenzione.

Quindi, come cambiano esattamente le mascherine facciali le procedure estetiche ed il campo della chirurgia? E com’è fare le procedure sotto la maschera o sopra di essa? Abbiamo chiesto ai principali chirurghi plastici quali procedure sono ora popolari a causa dell’uso delle mascherine, e abbiamo parlato con due pazienti che hanno subito trattamenti negli ultimi mesi per scoprire com’è.

Procedure estetiche popolari durante il COVID-19
Prima di tutto, i pazienti sono alla ricerca di procedure estetiche e interventi chirurgici che miglioreranno le loro condizioni. “I pazienti prendono tutto ciò che li fa sentire meglio”, afferma Dandy Engelman,M.D., dermatologa certificata di New York City. “Ciò include IPL per una pelle più luminosa, filler e dispositivi pull-up per la parte inferiore del viso e del collo, nonché filler della pelle e neurotossine per migliorare i contorni del viso.”

Queste tendenze possono di solito essere suddivise in due categorie separate:

  • Sopra la mascherina: trattamenti per migliorare le aree che sono visibili con la mascherina.
  • Sotto la mascherina: trattamenti che possono essere nascoste con la mascherina.

Inutile dire che i cosiddetti trattamenti “sopra la mascherina” rimangono molto popolari. “Con la mascherina, i nostri occhi e le nostre sopracciglia si distinguono di più, rendendoli il fulcro e al centro dell’attenzione quando parliamo con altre persone”, afferma David Schafer, M.D., chirurgo plastico certificato di New York. “Per questo motivo, abbiamo notato un aumento significativo del numero di trattamenti cosmetici per gli occhi e le sopracciglia, come filler, blefaroplastica e sollevamento delle sopracciglia.”

Ma vengono fatti trattamenti anche “sotto la mascherina”. “Allo stesso tempo, molti pazienti vengono per eseguire procedure più grandi che rimandano da un po’ di tempo – come il lifting del viso e del collo, l’ingrandimento del mento e la liposuzione del collo – perché dopo l’intervento tutti possono nascondersi dietro la mascherina”, dice il Dott. Schafer.

Anche le procedure di resurfacing cutaneo più invasive sono popolari. “Ho visto un picco nel trattamento laser”, afferma il Dott. Engelman.  “Se prima il paziente non aveva quattro giorni per riprendersi dal trattamento con un dispositivo più intensivo ma più efficiente, come il laser frazionato di CO2, ora ha tempo e non deve preoccuparsi di incontrare persone.”

Non sorprende che questa categoria di trattamento sia fortemente influenzata dalle preoccupazioni che i pazienti notano durante l’aumento del tempo davanti ad uno schermo. “Ora che più persone lavorano da remoto che mai, non c’è dubbio che l’uso di piattaforme di videoconferenza come Zoom è aumentato e, di conseguenza, il numero di volte in cui si sono guardati durante le chiamate giornaliere è aumentato”, afferma il Dott. Schafer. “Le persone stanno iniziando a vedersi sotto una luce completamente nuova, e questo ha portato a una maggiore domanda di procedure come correzione del contorno del collo, rimozione dei cuscinetti di grasso sulle guance e miglioramento del mento.”

E poi ci sono le richieste consolidate. “C’è anche un costante desiderio di rendere la pelle più liscia con botox e rafforzare la linea del mento con filler dermici come Juv’derm Voluma”, aggiunge.

 

Cosa accende l’interesse per le procedure estetiche?
La pandemia di COVID-19 ha indubbiamente cambiato il modo in cui pensiamo alle procedure estetiche e cosmetiche, sia che si tratti di essere in grado di recuperare in modo più discreto a casa, l’impatto di osservarsi in Zoom tutto il giorno o di cambiare le abitudini di spesa. “A causa del rapido aumento del numero di videoconferenze, le persone stanno prestando maggiore attenzione al loro aspetto”, spiega il Dott. Engelman.  “Ulteriori cambiamenti nello stile di vita dopo la pandemia – maggiori tempi di inattività e risparmi dovuti all’assenza di pranzi fuori casa o per vacanza – hanno creato le condizioni ideali per gli interventi cosmetici.”

Lo stile di vita che conduciamo adesso è ideale per le persone che sono in fase di recupero dopo le procedure, non importa quanto aggressive possano essere. “I pazienti non perdono alcuna funzione sociale o aziendale”, afferma il Dott. Frankel.  – E se hanno davvero bisogno di uscire in pubblico, le mascherine possono aiutarli. I pazienti avevano maggiori probabilità di scegliere procedure facciali invasive durante una pandemia perché le mascherine li aiutano a mimetizzarsi e nascondersi nelle faccende pubbliche o durante le videochiamate quotidiane di lavoro”, aggiunge il Dott. Schafer. “Ora possono nascondere gonfiore, punti, segni dell’ago e lividi da operazioni come lifting e allargamento del mento.”

In precedenza, i tempi di inattività dopo l’intervento chirurgico significavano una pausa dal lavoro, ma ora i pazienti scoprono di poter recuperare senza alcun impatto sulla loro vita quotidiana. “I pazienti sono ora meno titubanti riguardo al processo di recupero perché la maggior parte di loro lavora da casa e può lavorare a tempo pieno”, afferma il Dott. Schafer. Un altro grande cambiamento durante la pandemia? Le abitudini costose. “Poiché le persone non spendono soldi per viaggi o pranzi fuori casa, hanno la disponibilità per prendersi cura di se stesse”, afferma il Dott. Frankel.

E mentre i trattamenti per il viso possono aiutare a risolvere i problemi che si vedono durante le videochiamate o quando si indossa la mascherina, alcuni pazienti usano questo tempo per pianificare il futuro. “I pazienti pianificano il periodo dopo il COVID in anticipo e sognano vacanze al mare e feste estive”, ha detto il Dott. Schafer. Dice che criolipolisi, EmSculpt, liposuzione del corpo, lifting dell’addome, aumento del seno, sollevamento glutei e cosce sono più popolari che mai.

 

Prospettiva del paziente
Abbiamo parlato con due pazienti (nomi di fantasia) che hanno fatto subito procedure cosmetiche durante la pandemia per scoprire perché avevano fatto il grande passo ora e quali erano le loro preoccupazioni.

Andrea, 57 anni, New York

Andrea stava pensando a procedure di ringiovanimento facciale il meno invasive possibili. Non appena il suo calendario sociale è stato chiaro con la pandemia, ha deciso invece di fare una ricostruzione. È stata sottoposta a un intervento chirurgico quando le operazioni programmate sono riprese alla fine della primavera.

In che modo covid-19 ha influenzato la tua decisione di fare un lifting?

Per quanto terribile fosse, è stato perfetto per me rilassarmi e concedermi un lifting. In estate non avevo un posto dove andare, quindi ho avuto un periodo ben preciso per riprendermi senza rischiare il mio recupero o non uscire con qualche segno dell’intervento chirurgico.

Come hai valutato l’operazione durante la pandemia?

Era un po’ più stressante che nei tempi normali. Ho fatto qualche test in più e ho affrontato alcune difficoltà con la mia famiglia. Ho discusso le precauzioni che il mio chirurgo stava prendendo e ho chiesto se i pazienti avevano contratto il virus nella struttura in cui è stato eseguito l’intervento. Ero del parere che l’operazione comportava sempre qualche rischio e che il personale medico avrebbe fatto tutto il necessario per renderla il più sicura possibile.

La mascherina ti ha reso più facile il recupero?

Mi sentivo un po’ meglio quando il gonfiore intorno ai miei occhi scomparve e fui in grado di sciogliere i miei capelli. Ciò significava che potevo facilmente andare al negozio e imbattersi in persone che conoscevo senza il timore di far vedere i segni che erano nascosti sotto la mascherina. Ho sicuramente ridotto i tempi di inattività. Ho anche scoperto che la metà superiore del mio viso si è calmata e ha iniziato a sembrare naturale più velocemente della parte inferiore, quindi coprirla per un po’ è stato utile.

 

Jamie, 32 anni, California

Jamie, che lavora nel settore immobiliare di lusso, ha fatto un lifting per sopracciglia per migliorare l’aspetto del suo viso con la mascherina. Era interessata alla procedura prima della pandemia, e vedendo quanto fossero più importanti i suoi occhi quando indossava una mascherina ogni giorno, decise di fare questo passo importante.

In che modo indossare una mascherina ha influito sulla tua decisione di sollevare le sopracciglia?

Immagino che questo fatto mi abbia fatto concentrare sulla metà superiore della mia faccia. Sono naturalmente una persona molto espressiva e indossare una mascherina limita l’espressione del mio viso. Ho notato che a causa delle sopracciglia sembravo un pò depressa, e volevo espandere un po’ l’area intorno ai miei occhi. Era una procedura a cui stavo vagamente pensando, ma non era nella mia lista di priorità. Quando ho dovuto indossare sempre una mascherina, ho pensato di poter spendere un po’ di soldi per la parte del viso che si vede.

La procedura di recupero è cambiata durante il blocco?

Mi ha dato tempi di inattività extra, senza alcuna spiegazione. Di solito sono molto socievole e vado a cena con gli amici almeno un paio di volte a settimana. In tempi normali, avrei dovuto saltare gli appuntamenti mentre la mia faccia si calmava. Allo stato attuale, significava che non mi sono persa nulla perché potevo semplicemente unirmi alle chiamate senza attivare il video per alcuni giorni.

Cosa diresti ad altre persone che stanno considerando una procedura cosmetica per apparire meglio con la mascherina?

Lo consiglierei vivamente. Questa è una cosa che rimane anche quando smetteremo di indossare le mascherine, quindi non è uno spreco di denaro. Finché riesci a trovare un posto dove esercitarti in sicurezza e sarai felice di eseguire la procedura per te stesso, continua. Non credo che tu abbia bisogno di pressioni per cambiarti la faccia solo per indossare una mascherina. Ma se vuoi migliorare qualcosa in te stesso per sentirti bene, allora perché no.

 

In conclusione,

Per i pazienti e gli operatori sanitari che seguono tutti i protocolli COVID-19 necessari, la pandemia si è rivelata un momento unico per andare sotto i ferri o l’ago. La cosiddetta “nuova norma”, dalle mascherine facciali alle videochiamate, ha influenzato i tipi di procedure estetiche che interessano maggiormente i pazienti sia per il viso che per il corpo.

 

(4 febbraio 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi