Di 5500 euro per rimborsi tablet e tecnologie (che per molti italiani sono 12 mesi d’affitto). Che vergogna….

Leggi di più

Bologna, dodici misure cautelari tra appartenenti al Collettivo Universitario Autonomo e Laboratorio Cybilla

di Redazione Bologna Questa mattina la DIGOS della Questura di Bologna ha eseguito su disposizione della locale Procura della Repubblica, nella persona del Procuratore Capo dott. Giuseppe Amato e del dott. Antonio Gustapane, titolare delle indagini, 12 misure cautelari, emesse dal G.I.P. del Tribunale di Bologna, dott. Claudio Paris, a carico di altrettanti appartenenti del Collettivo […]

Volpi e Garozzo consegnano il fioretto alla Città di Torino

di Redazione Torino Il Grand Prix FIE TROFEO INALPI incorona Torino capitale mondiale del fioretto nell’ambito della prima prova del calendario GRAND PRIX SERIE 2023 di fioretto maschile e femminile in programma al Pala Alpitour dal 10 al 12 febbraio, Alice Volpi e Daniele Garozzo consegneranno il fioretto al sindaco Stefano Lo Russo e all’assessore allo Sport e […]

Tragedia sul lavoro nel cantiere del Terzo Valico a Voltaggio: muore un 33enne

di Redazione Alessandria Tragedia nel cantiere del Terzo Valico a Voltaggio, nell’Alessandrino attorno all’una di notte del 7 febbraio. Uno scoppio, dovuto probabilmente a una fuga di gas, e la fiammata che ne è seguita, ha provocato la morte di un operaio e il ferimento di un altro operaio. La vittima è un uomo di 33 anni, calabrese, in […]

Il Parco nazionale dell’Appennino tosco-emiliano è il primo in Europa con doppia certificazione FSC e PEFC per la gestione forestale sostenibile e i servizi...

di Redazione Bologna In Italia i boschi arrivano a coprire il 37% del territorio: un grande valore che deve però essere gestito in maniera opportuna[1]. È infatti necessario tutelare il patrimonio forestale e arboreo italiano a 360 gradi, tenendo conto dei suoi “servizi ecosistemici”, ovvero i benefici multipli forniti dagli ecosistemi al pianeta e al genere […]

CONDIVIDI

di Daniele Santi

Tra tutte le misure che farebbero gridare di stupore, se si avesse ancora voce per (e voglia di) gridare, la più vergognosa è senza dubbio quella che riguarda i 5.500 € che i parlamentari neoeletti si regalano a titolo di rimborso spese per l’acquisto di cellulare, tablet, pc e apparecchi elettronici. Acquisti che, se abbiamo letto bene, dovrebbero già essere stati fatti.

Conosciamo numerose persone che hanno una spessa d’affitto mensile di 500 € che significa che con i 5.500 € di rimborso che le signore e i signori parlamentari si prendono (denaro pubblico) questi numerosi conoscenti pagherebbero un anno d’affitto. Non stiamo facendo i conti in tasca a chi sta a Roma comodamente assiso, stiamo facendo i conti con la loro mancanza di decenzapudore. La misura è un inno alla casta e un insulto alla povertà, ne prendano atto, ma secondo Paolo Trancassini di Fratelli d’ItaliaAlessandro Manuel Benvenuto della Lega e Filippo Scerra del Movimento 5 Stelle il bonus soddisferà le “esigenze individuali di aggiornamento tecnologico”. Il bonus è aumentato rispetto alla scorsa legislatura, quando era di 2.500 € e i beni rimborsabili sono computer portatili, tablet, cuffie come le Airpods di Apple (indispensabili come il pane), monitor fino a 34 pollici. Lo scrive Open Online.

Per la cronaca, e per tenerselo in mente, 5.500 € per 400 parlamentari fa un totale di € 2.200.00 di denaro pubblico investito in rimborsi per tecnologia che verrà usata anche per fini privati. Questo mentre milioni di italiani non possono pagarsi le bollette a meno di non pagare l’affitto o di ridurre i consumi o mangiare alimenti a buon mercato (cioè di bassa qualità) e i bonus a lavoratori e pensionati per le bollette è di 500 €. Ché la giustizia sociale è una cosa seria.

 

 

(30 novembre 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

 

 

 

 

 



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: