Camera, la Lega vota contro l’obbligo del Green Pass. Tutto pur di non perdere le Amministrative

Leggi di più

Bologna, dodici misure cautelari tra appartenenti al Collettivo Universitario Autonomo e Laboratorio Cybilla

di Redazione Bologna Questa mattina la DIGOS della Questura di Bologna ha eseguito su disposizione della locale Procura della Repubblica, nella persona del Procuratore Capo dott. Giuseppe Amato e del dott. Antonio Gustapane, titolare delle indagini, 12 misure cautelari, emesse dal G.I.P. del Tribunale di Bologna, dott. Claudio Paris, a carico di altrettanti appartenenti del Collettivo […]

Volpi e Garozzo consegnano il fioretto alla Città di Torino

di Redazione Torino Il Grand Prix FIE TROFEO INALPI incorona Torino capitale mondiale del fioretto nell’ambito della prima prova del calendario GRAND PRIX SERIE 2023 di fioretto maschile e femminile in programma al Pala Alpitour dal 10 al 12 febbraio, Alice Volpi e Daniele Garozzo consegneranno il fioretto al sindaco Stefano Lo Russo e all’assessore allo Sport e […]

Tragedia sul lavoro nel cantiere del Terzo Valico a Voltaggio: muore un 33enne

di Redazione Alessandria Tragedia nel cantiere del Terzo Valico a Voltaggio, nell’Alessandrino attorno all’una di notte del 7 febbraio. Uno scoppio, dovuto probabilmente a una fuga di gas, e la fiammata che ne è seguita, ha provocato la morte di un operaio e il ferimento di un altro operaio. La vittima è un uomo di 33 anni, calabrese, in […]

Il Parco nazionale dell’Appennino tosco-emiliano è il primo in Europa con doppia certificazione FSC e PEFC per la gestione forestale sostenibile e i servizi...

di Redazione Bologna In Italia i boschi arrivano a coprire il 37% del territorio: un grande valore che deve però essere gestito in maniera opportuna[1]. È infatti necessario tutelare il patrimonio forestale e arboreo italiano a 360 gradi, tenendo conto dei suoi “servizi ecosistemici”, ovvero i benefici multipli forniti dagli ecosistemi al pianeta e al genere […]

CONDIVIDI

di Daniele Santi, #politica

E così è arrivato il capolavoro di Salvini che pur di rimanere in sella dà il colpo di coda, vota contro se stesso, i suoi ministri, vota contro il Governo di cui fa parte e dice no all’obbligatorietà del Green pass assumendosi una responsabilità politica di gravità indescrivibile, tutto in ordine di non perdere le Amministrative 2021 con i candidati disastrosi che si è scelto.

La prova muscolare del Salvini avviene per dimostrare che la Lega è forte, almeno come FdI, ed è forte in parlamento non solo nei sondaggi: ma entrambe le forze politiche sono in parlamento con i voti presi nel 2018, che sono assai meno di quelli possibili che si leggono dalle intenzioni di voto, anche se si guardano bene dal raccontarlo agli elettori. Anzi, prendono decisioni irresponsabili sulla pelle del paese per fingere di essere molto più forti di quanto sono in realtà.

La sensazione è che Salvini pagherà un prezzo politico altissimo per questa sua decisione schizofrenica, dopo che nemmeno ha avuto il coraggio di esporsi ed ha lasciato che fosse il  deputato leghista Claudio Borghi a votare per la soppressione del Green pass in un trionfo di incoerenza, incapacità politica, pulsioni assolutiste ed anarchia interna. Sarebbe interessante sapere cosa ne pensa Zaia.

Furiosi dal PD: “Con il voto in commissione, annunciato e sostenuto a nome del suo partito dal deputato leghista Claudio Borghi per la soppressione del Green Pass, si conferma la solita incoerenza e ambiguità della Lega sui vaccini e sulle misure di contrasto al Covid”, sono le parole di Pietro De Luca, vicecapogruppo PD a Montecitorio. Picchia anche più duro Gianni Letta che tuona: “La Lega è fuori dalla maggioranza”.

 

(1 settembre 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: