Dal parco da intitolare a Mussolini alla piazza intitolata ad Adolf Hilter: inarrestabile e svergognata deriva neofascista

Pubblicità

Condividi

di Daniele Santi, #politica

La deriva a destra di se stessa della destra sempre più estrema e di alcuni suoi esponenti ed ex-esponenti, sembra non conoscere limiti. Dopo la proposta del leghista Durigon di intitolare il parco di Latina a Mussolini, ora è intitolato ai giudici Falcone e Borsellino morti ammazzati dalla mafia, arriva oggi la proposta di un ex consigliere leghista di Colleferro, che propone di intitolare piazzale dei Partigiani a Roma Ostiense ad Adolf Hitler come durante il Ventennio.

A lanciare la proposta l’ex capogruppo leghista a Colleferro, oggi non è nemmeno iscritto alla Lega, Andrea Santucci che non sappiamo se per ricerca di visibilità (come se Colleferro di triste visibilità avesse bisogno) o per qualche altro motivo (dare man forte alla destra neo-nera alle comunali di Roma di ottobre) ha regalato la perla dopo avere appoggiato la proposta di Durigon di intitolare un parco a Latina a Mussolini rilanciando con un suggerimento ancora più scioccante all’indomani delle celebrazioni di Stazzema.

Entrambe le proposte, l’ultima anche di più, si commentano da sole: ma ancora di più si commentano da soli i silenzi che rimbombano dalla destra, dall’estrema destra e dalla destra neo-nera che, nonostante le leggi italiane, la Costituzione antifascista, e la Repubblica fondata sull’Antifascismo, si guardano bene dal condannare le proposte apologetiche fatte, sembrerebbe, a fini puramente elettorali. Perché queste destre per un voto in più tacciono su tutto. Esattamente come sparlano di tutto.

E’ Repubblica Roma a riportare le parole di Santucci: “Se solo avessi il potere di farlo, anche piazzale dei Partigiani a Roma Ostiense mi piacerebbe che tornasse a chiamarsi Piazzale A. Hitler. Mi hanno insegnato che la storia insegna e nel bene e nel male questa è la nostra storia, credo anche che per la cecità di alcuni perdiamo moltissimo in termini di turismo nel voler nascondere”.

La Lega, da parte sua, prende le distanze: “Andrea Santucci non è iscritto alla Lega e quindi non parla a nome del partito, né lo rappresenta in alcun modo. Qualsiasi tentativo di coinvolgere la Lega per alcune dichiarazioni di questa persona significa diffondere falsità e costituisce una grave strumentalizzazione politica: siamo pronti a difendere le nostre ragioni e ripristinare la verità nelle sedi appropriate”, è la dichiarazione di Tony Bruognolo, Coordinatore Lega provincia Roma Sud.

Ricorda però Next Quotidiano che “Santucci è stato consigliere per la Lega a Colleferro nella consiliatura dal 2015, e poi nel 2020 si è ricandidato con il Carroccio senza essere rieletto”.

 

(13 agosto 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 

 



Pubblicità

altre notizie

I No Green pass chiamano il 112 della Polizia per dire che la Polizia li blocca senza sapere che al 112 risponde la Polizia

di Daniele Santi, #poverinoi Così, visto che erano circondati dalla polizia, per dirla alla Ridolini cercando di evocare le espressioni soddisfatte...

Quelli che “già a Pompei” c’era un “mosaico” che “conteneva un QR code per il Green pass”

di Giovanna Di Rosa, #bufale E' proprio quella magnifica invenzione che è Bufale.net a riportare la notizia. I creduloni...

David Sassoli ricoverato in ospedale in Italia dal 26 dicembre

di Redazione Politica Il presidente del parlamento europeo David Sassoli è ricoverato dal 26 dicembre in ospedale in Italia per complicazioni...

Iran. Ventenne decapitato dalla famiglia perché omosessuale

di Ragazzi di Tehran, #Iran Aveva 20 anni e si chiamava Alireza Monfared. Aveva vent'anni e voleva una nuova vita....
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: