Quando Appendino raccontava “nati per aiutare gli ultimi”, questo prima del “raus” ai clochard con sequestro di cani e coperte…

Pubblicità

Condividi

di G.G., #Lopinione

C’è stato un tempo, nemmeno troppo lontano, nel quale Chiara Appendino (già “quella brava” finché durava la spinta d’inerzia della giunta Fassino) raccontava con la convinzione propria di certo pentastellismo d’antan che lei e i suoi meravigliosi compagni d’avventura avrebbero governato all’insegna del “nati per aiutare gli ultimi”. Ci credeva così tanto, quella brava, da costruirci addirittura dei post che metteva qua e là per il web, perché il web era la verità per il pentastellismo d’antan.

Mettevano tutto online, ricordate? Anche lo spessore della carta igienica che usavano. Poi presero il potere, perché si crede sempre a tutto in questo paese e più le sparano grosse e più ci si crede, e le loro assemblee e decisioni live scomparvero. Miracoli della verità eletta a simbolo. E basta.

Poi Appendino Quella Brava cadde in disgrazia perché anche lei, come gran parte del suo partito, è bravissima nel dire ciò che farà, ma lo è assai meno nel mantenere quel che dice. Non ci riferiamo alla disgraziata faccenda di Piazza San Carlo per la quale Appendino sta pagando un prezzo altissimo, in termini umani prima che giudiziari, ci riferiamo alla facilità con la quale quella generazione di penstastellati della prima ora, davano aria ai denti senza considerare né le conseguenze di ciò che dicevano, né il fatto che i gonzi gli avevano creduto e avrebbero dovuto mantenere le promesse.

Poi quel “nati per aiutare gli ultimi” è diventato qualcos’altro: è diventato un requisire i cani e le coperte ai clochard, cacciarli per questioni chiamate di decoro. E Appendino è diventata muta. La naturale evoluzione di chi non ha nulla da dire e si è trovato catapultato su una poltrona senza avere la seppur più pallida idea di cosa doveva fare.

 

(6 febbraio 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 




Share and Enjoy !

0Shares
0


0

Pubblicità

altre notizie

I No Green pass chiamano il 112 della Polizia per dire che la Polizia li blocca senza sapere che al 112 risponde la Polizia

di Daniele Santi, #poverinoi Così, visto che erano circondati dalla polizia, per dirla alla Ridolini cercando di evocare le espressioni soddisfatte...

Quelli che “già a Pompei” c’era un “mosaico” che “conteneva un QR code per il Green pass”

di Giovanna Di Rosa, #bufale E' proprio quella magnifica invenzione che è Bufale.net a riportare la notizia. I creduloni...

David Sassoli ricoverato in ospedale in Italia dal 26 dicembre

di Redazione Politica Il presidente del parlamento europeo David Sassoli è ricoverato dal 26 dicembre in ospedale in Italia per complicazioni...

Iran. Ventenne decapitato dalla famiglia perché omosessuale

di Ragazzi di Tehran, #Iran Aveva 20 anni e si chiamava Alireza Monfared. Aveva vent'anni e voleva una nuova vita....
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: