Home / Coherentia et honestate / A spiegare casa per casa l’aumento dell’IVA al 25% andranno Matteo Salvini o Luigi Di Maio?

A spiegare casa per casa l’aumento dell’IVA al 25% andranno Matteo Salvini o Luigi Di Maio?

di Giovanna Di Rosa #Politica twitter@gaiaitaliacom #CrisidiGoverno

 

Mentre la crisi di governo è stata aperta formalmente dal ministro dell’Interno il quale sarà quell’entità istituzionale che gestirà le elezioni, ma non è stata ancora aperta nei fatti: Conte non è salito al Quirinale, non c’è stata la seduta parlamentare nella quale la Lega abbia sfiduciato il governo secondo regolamento, non è stato dato il via al tran tran della ricerca di una maggioranza alternativa come da Costituzione, ed il Tribuno urlatore ha già iniziato la campagna elettorale, panza al vento, sulle spiagge, i protagonisti di questa triste storia di democrazia allo svacco tacciono un particolare.

Si tratta di una cosa da nulla: entro il 15 ottobre l’Italia deve presentare il Def, documento economico finanziario, in mancanza della quale presentazione scatteranno le clausole di salvaguardia una delle quali prevede l’aumento dell’IVA al 25%. E’ certo che gli elettori di M5S e Lega non hanno idea di cosa significhi e nemmeno gli importa, ma alle aziende importa eccome. Così come importerà agli Italiani tutti, quei sessanta milioni di figli di Salvini, che improvvisamente pagheranno tutto di più. Tutto, anche il materiale per nettarsi lo strumento che hanno usato per votare.

Naturalmente della cosa non si parla, o se ne parla poco, o se ne parla immaginando futuri scenari sul come evitarla. Nel frattempo lo spread sale a 230 punti, qualche miliardo in più al mese d’interessi cosa volete che sia per chi pensa in rubli, i media genuflessi al nuovo duce non sanno che pesci pigliare, le aziende sono in preda al panico e Salvini già invoca il voto, mentre è ancora ministro dell’Interno e vicepresidente del governo al quale ha staccato la spina.

Se a voi sembra che questa roba sia normale…

 

(9 agosto 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 


 

 

 

 

 

 





 

 




Comments

comments

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi