Home / Coherentia et honestate / Ed ora dovremmo anche credere all’hackeraggio della piattaforma pentastelluta, ma dai…

Ed ora dovremmo anche credere all’hackeraggio della piattaforma pentastelluta, ma dai…

Omnia Vincit Amor (finché dura…) e tutti i gatti miao…

di Giovanna Di Rosa, twitter@gaiaitaliacom

 

 

Specializzati in depistaggi mediatici, soprattutto quando le cose vanno male, anzi peggio, i Santoni del Sacro Blog a 5Stelle sono bravissimi a distogliere l’attenzione da ciò che conta – le disgrazie di Roma, quelle di Torino, la gente che fugge da una poltrona pentastellata del Comune di Ragusa per cercare di salire sul carro della poltrona pentastellata alle Regione Sicilia – per dirottarla su scemenze di nessun tipo, come i due hackeraggi alla piattaforma del componente la Diarchia: un hackeraggio buono e uno cattivo. Sottile metafora del M5S composto dal 50% di buoni e dal 50% di cattivi. Nell’opera di ectoplasmizzazione di ciò che conta sono aiutati dai grandi [sic] quotidiani italiani.

Il profilo che ha deciso di hackerare la premiata ditta dello sfascio a 5Stelle, non ci va sta andando giù leggero, come testimoniano alcuni tweet che vi riportiamo qui sotto e dimostra come la superficialità con la quale questi ciarlatani della politica ad alto [sic] livello, dell’incapacità di governo, sia applicata anche alla costruzione di siti che dovrebbero cambiare la storia dell’italica repubblica. A suon di web. A suon di hacker.

 

 

Dunque i controllori del web, vengono controllati. I troll del web vengono trollati. Dato che tutto sul web può essere hackerato, i gèni pentastellati non sfuggono alla regola e i quotidiani italiani non perdono certo l’occasione di investire su quella che dovrebbe essere la notizia, ad esempio l’hackeraggio al buon Casaleggio, così da non avere spazio per occuparsi di altre questioni a 5Stelle più rilevanti: questioni legate al governo di Roma, banchi vuoti dei 5Stelle alla Camera poche ore dopo le grida di Di Maio per evitare al parlamento di andare in ferie e via pentastellando.



Così che non ci resta altro che credere anche all’hackeraggio ai 5Stelle, messo giù in modo che si percepisca che la pericolosità viene dagli sconosciuti hacker (cattivissimi!) del web piuttosto che da coloro che nell’oscurità del web lavorano per avere il controllo politico, via web, di un paese. C’è molta più oscurità nel disegno politico del M5S, e nel fatto che nessuno ne parli di questa oscurità, che nel palese disegno sputtanatorio di un hacker mattacchione che sbatte sotto il naso ai poveri pentastellati ciò che sono. Sedicenti gèni, autonominatisi salvatori della patria, con poco da dire e – sembrerebbe – molto che non vogliono dire.

Se l’hacker mattacchione ha devastato Rousseau, il M5S ha perpetrato Rousseau. Insieme ad ogni manifestazione di buon senso.





(4 agosto 2017)

 

 

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



 

 

Comments

comments

gaiaitalia.com

x

Check Also

Il PIL è aumentato “Perché ha fatto caldo”: Barbara Lezzi del M5S è da Premio Ignobel

Share this on WhatsAppdi Giovanna Di Rosa, twitter@gaiaitaliacom   Lei è la “stellare” esponente del M5S Barbara Lezzi, profonda conoscitrice dell’economia e dei suoi meccanismi, deputata nel parlamento italiano per volere del Sacro Blog, l’ennesima miracolata per intenderci, che in mezzo alla calura ferragostiana, colta da subitaneo fragore neuronico dopo ...

Il “non sono razzista, la mia ragazza è straniera”, sostituisce l’obsoleto “ho tanti amici gay”

Share this on WhatsAppdi Il Capo, twitter@gaiaitaliacom     Un tempo erano di moda dire “Io non ho niente contro i gay, ho tanti amici gay“, specializzato nella locuzione il triste senatore Giovanardi così terrorizzato dall’idea di finire all’inferno che gli toccherà finirci sul serio; era come quando si diceva ...

Angelino Alfano si assume il merito della crescita del PIL: “Abbiamo garantito stabilità”

Share this on WhatsAppdi Daniele Santi, twitter@gaiaitaliacom     La crescita (inaspettata!) del PIL ha già un “padrone”: è Angelino Alfano. Il ministro degli Esteri più disastroso della storia recente d’Italia, si è infatti assunto la paternità della crescita del PIL, crescita inaspettata che ha stupito persino il governo, perché ...

Reggio Emilia, cinghiate e calci alla figlia che non ha preparato la cena: denunciato dai carabinieri

Share this on WhatsAppdi Gaiaitalia.com, #ReggioEmilia     Rientrato a casa con la luna storta ha preso a cinghiate la figlia non ancora 18enne “colpevole” di non avergli preparato la cena. E’ l’ennesimo grave episodio di violenza in famiglia, consumatosi ieri sera in un’abitazione di un comune della Val d’Enza, ...

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi