Home / Notizie / Come se fosse una cosa seria / “Io non ho nulla da cui scusarsi se non si dovrebbero scusare quei radical chic”… Rock’n’roll

“Io non ho nulla da cui scusarsi se non si dovrebbero scusare quei radical chic”… Rock’n’roll

di Daniele Santi

 

 

 

 

 

Non sono soltanto un “partito rivoluzionario”, sono anche coloro che “rivoluzioneranno” la lingua italiana e di conseguenza le leggi della repubblica, leggi che sono già incomprensibili ora, figurarsi quando al governo andranno costoro che si definiscono “il nuovo”. Gente che ha passato decenni all’Università imparando l’ignoranza senza poi nemmeno concludere il loro percorso con una laurea che desse almeno un senso al loro essere stati allievi. E’ il destino dei nati imparati e di coloro che sono nulla perché “gli altri”, questi non meglio identificati “altri”, hanno rubato il loro futuro. Cosa hanno fatto loro per il loro stesso futuro? Nulla, non avendo i mezzi per poter prendere il posto che “altri” avevano loro rubato. Di fronte a sentimenti di siffatta semplicità ogni ragionamento, anche il più semplice, perde di valore, perché di fronte a coloro che usano la parola “sillogismo” senza conoscerne il significato, e sono arrivati in parlamento presi di peso da anni di disoccupazione e trasferiti in un luogo da 14mila euro al mese, davvero non si può nulla. Così, alla faccia di chi si è dimenticato delle vacanze per 15 anni per studiare le sei lingue che parla scontrandosi con un mondo che traduce via google, eccoli i nuovi ignoranti al potere. Non sanno un congiuntivo, sono incapaci di scrivere decentemente, non capiscono i regolamenti parlamentari, non sanno scrivere le leggi, ma vanno in televisione e propagano il loro sgrammaticato verbo, vanno in televisione o vengono invitati al Gay Village come vere e proprie star, cantano canzoni e mettono video in rete. Del resto dell’ignoranza non ci si può scusare. E se non hai nulla da cui scusarti da cosa vuoi scusarti? Eccoli serviti quindi i giullari ignoranti e orrendamente ambiziosi dell’inizio del terzo Millennio della barbarie culturale e del nullafacentismo. Voi pensate che se anche avrebbero qualcosa da fare non lo facessero per mancanza di mezzi così come se direbbero davvero quello che pensano li deridessero…?

Rock’n’roll [cit]…

 




 

(19 aprile 2017)

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

Comments

comments

gaiaitalia.com

x

Check Also

“Ti facciamo abortire negra di m…”, l’allegra giovane coppia formata da lei e lui esempio di odio razzista

Share this on WhatsAppdi Giancarlo Grassi, twitter@gaiaitaliacom     Eccoli là sull’autobus a Rimini, in tempo di vacanze, lei 19enne, lui 22enne. Una mano si infila abile e silenziosa in una borsa e ne estrae un cellulare. La proprietaria, una donna africana che aspetta un bambino, se ne accorge e ...

Attentato a Barcellona: dodici morti e sessantaquattro feriti. Due arresti e due ricercati

Share this on WhatsAppdi G.G., twitter@gaiaitaliacom     (aggiornamento 17/08/2017, ore 20.00) Sono almeno dodici i morti nell’attentato islamista che ha colpito Barcellona attorno alle 17.00 del 17 agosto. Secondo alcune notizie i terroristi sarebbero asserragliati in un bar. Altre notizie smentiscono questa versione. I Mossos D’Esquadra riferiscono con un ...

Il PIL è aumentato “Perché ha fatto caldo”: Barbara Lezzi del M5S è da Premio Ignobel

Share this on WhatsAppdi Giovanna Di Rosa, twitter@gaiaitaliacom   Lei è la “stellare” esponente del M5S Barbara Lezzi, profonda conoscitrice dell’economia e dei suoi meccanismi, deputata nel parlamento italiano per volere del Sacro Blog, l’ennesima miracolata per intenderci, che in mezzo alla calura ferragostiana, colta da subitaneo fragore neuronico dopo ...

Il “non sono razzista, la mia ragazza è straniera”, sostituisce l’obsoleto “ho tanti amici gay”

Share this on WhatsAppdi Il Capo, twitter@gaiaitaliacom     Un tempo erano di moda dire “Io non ho niente contro i gay, ho tanti amici gay“, specializzato nella locuzione il triste senatore Giovanardi così terrorizzato dall’idea di finire all’inferno che gli toccherà finirci sul serio; era come quando si diceva ...

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi