Home / Catania / Catania, la mostra su Chagall chiude con 65.583 visitatori paganti

Catania, la mostra su Chagall chiude con 65.583 visitatori paganti

Marc-Chagall---03di Gaiaitalia.com

 

 

 

 

 

 

 

 
“Con 65.583 paganti la mostra di Chagall è andata al di là delle nostre aspettative”. Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco, sottolineando come il dato finale dei visitatori – il più alto mai raggiunto – si inquadri “in quel meccanismo virtuoso, degno di una grande città europea, che siamo riusciti ad avviare”.

 

“I turisti – ha spiegato Bianco – hanno ormai consapevolezza del fatto che a Catania ci sono da visitare non soltanto i nostri monumenti barocchi Patrimonio dell’Umanità e i nostri Musei, sempre più fruibili grazie all’impegno di Sovrintendenza, Regione, Curia, Università e Cnr, ma anche stimolanti novità. Così vengono per assistere ai nostri spettacoli di lirica e di prosa, per ammirare i silos del Porto, a cominciare da quello di Vilhs, per assistere a eventi unici come il concerto di campane e sirene e tanto altro. E la programmazione è una delle chiavi del successo di questo metodo”.

 

La mostra “Chagall Love and Life”, aperta il 18 ottobre del 2015, avrebbe dovuto concludersi il 14 febbraio scorso, ma era stata prorogata al 3 aprile. La media di visitatori è stata sempre alta. Anche ieri sono stati registrati 1.536 paganti, nella media delle “Domeniche al Museo” con il biglietto a prezzo ridotto. Il record di presenze, duemila persone, si ebbe il 7 febbraio scorso.

 

Da oggi, per consentire il disallestimento della mostra di Chagall, il Museo civico del Castello Ursino sarà chiuso e riaprirà l’8 aprile con le proprie collezioni (Dal lunedì al sabato dalle 9 alle 19 e domenica dalle 9 alle 13,30. Il costo del biglietto intero sarà di sei euro, tre euro ridotto e due per le scuole). Dal 19 aprile il Castello Ursino chiuderà di nuovo per l’allestimento della mostra “Museo della Follia & Ligabue-Ghizzardi” che prenderà il via il 22. La mostra, curata da Vittorio Sgarbi, mette insieme 68 oli, 12 sculture e quattro disegni di quello straordinario artista che fu Antonio Ligabue, 26 tra dipinti e collage del pittore contadino Pietro Ghizzardi, le sconvolgenti sculture di Cesare Inzerillo e centinaia di opere sulla pazzia create dal 1600 a oggi.

 

 

 

 

 

 

 

(4 aprile 2016)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2016 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Comments

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi