Pubblicità
11.5 C
Roma
9.8 C
Milano
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
Pubblicità
HomeNotizieUltime NotizieVabbé, Renzi sarà anche antipatico, peró...

Vabbé, Renzi sarà anche antipatico, peró…

GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

Metti che Renzi sia antipatico e che lo sia sul serio. Di fatto, politicamente parlando, dobbiamo andare a cena con il Primo Ministro o dobbiamo votarlo perché governi il nostro paese in maniera moderna e dinamica, per recuperare benessere, posizioni, lavoro e rinnovare il Paese? Personalmente non vado a cena con il Primo Ministro. Né faccio vita privata con lui…

Detto questo: duole, più o meno, scriverlo, peró anche ammesso che Renzi sia antipatico e che lo siano anche il suo esercito di 30/40enni che dei vari Bersani, D’Alema, Bindi, Veltroni e Finocchiaro non ne posso più, vogliamo proprio dire che siano molto più antipatici dei vari Bersani, D’Alema, Bindi, Veltroni e Finocchiaro che, sia detto tra noi, non ne possiamo più?

Vogliamo continuare a confrontarci con gente come la Bindi che è l’antitesi della democrazia, che ciò che propone sono la sua arroganza e la sua paura di perdere la poltrona che ha conquistato nel corso della sua carriera politica, senza che si sappia il perché, considerando che ha contribuito poco o nulla alla modernizzazione dell’Italia?

Dobbiamo continuare a sopportare i discorsi finto-umanistici di Veltroni? I sarcasmi di D’Alema -una mente politica lucidissima che ha tutta la nostra ammirazione, uno straordinario Ministro degli Esteri, ma se il PD è quello che è è anche sua responsabilità?

Dobbiamo continuare a tenerci un segretario come Bersani-un-passo-avanti-e-quattro-indietro-aspetta-che-parlo-con-D’Alema-a-sentire-che-pensa?

Per quanto ancora in temi di diritti civili la presidente del Partito si permettera di trattare con tanta arroganza coloro che pongono temi concreti e vogliono risposte?

La Bindi, sí ancora lei, posta nel suo blog tutta la sua indignazione, che solo di questo è capace: d’indignarsi, e dice a Bersani che deve chiarire sul ”rinnovamento della classe dirigente che riguarda tutto il paese, non solo la politica, e che non può essere usato strumentalmente per coprire l’assenza di idee”. La dice giusta la Rosy, il potere si usa strumentalmente per coprire l’assenza di idee. E’ ció che lei e molta dell’attuale dirigenza del PD stanno facendo.

Aggiunge la Rosy, sempre dal suo blog, che prendersela con la classe dirigente del partito è considerare che il berlusconismo è stato anche colpa del PD. E dice la verità: vogliamo ricordarci della Bicamerale? Vogliamo ricordarci della storia delle frequenze televisive? Vogliamo ricordarci perché cadde il primo governo Prodi e con quali voti D’Alema fu Primo Ministro?

Per favore, toglietevi dai coglioni. E grazie tante.

Chiaro che non bisogna farsi illusioni, i 30/40enni che ora reclamano il potere tenteranno di impedire ad altri 30/40enni di assumerlo qaundo sarà il momento. Donna Bindi, con la sua grande saggezza, dovrebbe saperlo. Ed evitaredi aggrapparsi alle poltrone.

LEGGI ANCHE