Pubblicità
15 C
Roma
11.8 C
Milano
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
Pubblicità
HomeCopertinaFamiglie Arcobaleno. Per Gaynet: "Figli messi alla gogna", altro che natalità

Famiglie Arcobaleno. Per Gaynet: “Figli messi alla gogna”, altro che natalità

di Paolo M. Minciotti

“Mentre festeggia il suo Natale il governo mette alla gogna i figli e le figlie delle famiglie arcobaleno. E meno male che era c’era il ministero della natalità”. Lo scrive in una nota Rosario Coco, Presidente di Gaynet.

“Nonostante la recente sentenza del tribunale di Roma, il governo decide di mantenere la dicitura madre e padre nelle carte di identità. Secondo il governo si tratterebbe solo di un caso specifico e le famiglie omogenitoriali possono comunque fare ricorso. In pratica” continua la nota “per evitare un documento falso ai loro figli e figlie le famiglie arcobaleno devono passare da un tribunale investendo migliaia di euro. Sembra di commentare un film distopico ma purtroppo è la realtà. La maggioranza rimane incollata a un familismo grottesco e fuori dal mondo, visto che in Italia secondo l’ISTAT le persone che vivono da sole superano le coppie con bambini. Prima di stracciarsi le vesti per l’inverno demografico – conclude Rosario Coco – Roccella e Meloni riconoscano subito gli stessi diritti a tutti i bambini e le bambini e le stesse responsabilità a chi vuole essere genitore”.

 

(27 dicembre 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



LEGGI ANCHE