La “nuova” [sic] Opzione Donna: piuttosto che fare stare meglio tutte, meglio farne stare peggio alcune

Leggi di più

Bologna, dodici misure cautelari tra appartenenti al Collettivo Universitario Autonomo e Laboratorio Cybilla

di Redazione Bologna Questa mattina la DIGOS della Questura di Bologna ha eseguito su disposizione della locale Procura della Repubblica, nella persona del Procuratore Capo dott. Giuseppe Amato e del dott. Antonio Gustapane, titolare delle indagini, 12 misure cautelari, emesse dal G.I.P. del Tribunale di Bologna, dott. Claudio Paris, a carico di altrettanti appartenenti del Collettivo […]

Volpi e Garozzo consegnano il fioretto alla Città di Torino

di Redazione Torino Il Grand Prix FIE TROFEO INALPI incorona Torino capitale mondiale del fioretto nell’ambito della prima prova del calendario GRAND PRIX SERIE 2023 di fioretto maschile e femminile in programma al Pala Alpitour dal 10 al 12 febbraio, Alice Volpi e Daniele Garozzo consegneranno il fioretto al sindaco Stefano Lo Russo e all’assessore allo Sport e […]

Tragedia sul lavoro nel cantiere del Terzo Valico a Voltaggio: muore un 33enne

di Redazione Alessandria Tragedia nel cantiere del Terzo Valico a Voltaggio, nell’Alessandrino attorno all’una di notte del 7 febbraio. Uno scoppio, dovuto probabilmente a una fuga di gas, e la fiammata che ne è seguita, ha provocato la morte di un operaio e il ferimento di un altro operaio. La vittima è un uomo di 33 anni, calabrese, in […]

Il Parco nazionale dell’Appennino tosco-emiliano è il primo in Europa con doppia certificazione FSC e PEFC per la gestione forestale sostenibile e i servizi...

di Redazione Bologna In Italia i boschi arrivano a coprire il 37% del territorio: un grande valore che deve però essere gestito in maniera opportuna[1]. È infatti necessario tutelare il patrimonio forestale e arboreo italiano a 360 gradi, tenendo conto dei suoi “servizi ecosistemici”, ovvero i benefici multipli forniti dagli ecosistemi al pianeta e al genere […]

CONDIVIDI

di Giovanna Di Rosa

Per il governo Meloni le donne sono importantissime, ma anche no. E’ uno dei tanti misteri del governo a maggioranza FdI che dice tutto, il contrario di tutto e poi trova una terza via. E’ la coerenza, Signora mia. Ed è la politica che al maschile o al femminile non cambia una virgola dei suoi giochi prestigio.

Opzione Donna, ad esempio, è un altro dei misteri della fede in Meloni: le lavoratrici che vogliono andare in pensione infatti posso andarci a pieno diritto, qualora abbiano maturato i requisiti necessari. Che sono diversi a seconda se sei quella donna lì o quella donna là; ferme restando le proroghe possibili, un ulteriore anno di sperimentazione, o uno qualsiasi degli altri trucchi che riescono a mettere sul tavolo per non fare quello che dicono, ma anche per fare quello che dicono con le opportune correzioni e revisioni, il neonato governo Meloni ha lanciato una nuova geniale proposta. Avendo maturato una contribuzione di 35 anni di contributi si propone che la donna vada in pensione a 58 anni se ha due figli, a 59 anni se ne ha uno e a 60 se figli non ne ha. Non si indica a quale età la donna può andare in pensione se il figlio è morto. Sono le perversioni della meritocrazia applicata alla fertilità. Che a proporla sia un governo il cui premier è una donna, testimonia la perversione ideologica di certi furori femminili legati al femminile.

Basti un semplice ragionamento: il governo Meloni non vuole anticipare la pensione per le lavoratrici madri, vuole ritardare la pensione per le lavoratrici che madri non sono. Un delirio meritocratico – basti vedere come si esprime sul merito chi di quel Merito è addirittura Ministro – che non mira a fare stare bene tutte le donne, ma a farne stare peggio altre.

Le “donne non hanno nulla da temere” della presidente del Consiglio sta tutto lì. Basta vederlo. E’ il separatismo della fertilità. Da scriverci un romanzo.

 

 

(2 dicembre 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 

 

 



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: