Il Conte “descamisado” si rimette l’abito della festa e vota la fiducia al Governo. E nel frattempo Di Maio…

Pubblicità

Condividi

di Daniele Santi

Sono esilaranti questi grillini: dimenticandosi per un momento dell’AlessandroChe Guevara de Noantri” Di Battista, principe dei rivoluzionari col rolex, dobbiamo tornare al presidente del Partito Giuseppe descamisadoConte per dovere di cronaca, e notare come il grillismo sia tutto uno sbraitare salvo poi rientrare nei ranghi al primo bau di cagnaccio, perché niente è più rassicurante di ciò che si contesta dal di dentro.

Conte nei panni del descamisado non c’azzecca e del resto sembra volere ripercorrere passo passo la strategia perdente salviniana, quella del partito d’opposizione che sta dentro al governo e un giorno è di governo mentre il giorno dopo è d’opposizione. Così dopo tre giorni di tuoni e fulmini il M5S ha votato la fiducia al Governo Draghi alla Camera. “Al Senato staremo a vedere” ha tuonato Conte, di nuovo nei panni del rivoluzionario. Ecco, appunto. Staremo a vedere.

Per ora ciò che si vede è che il M5S e il suo presidente stanno rimandando a un domani sempre più lontano le decisioni che non vogliono prendere oggi e che nulla garantisce prenderanno un giorno. E’ la politica del non so che fare e per il momento grido più forte che posso che è costata le natiche anche a Boris Johnson abilissimo agitatore di folle, totalmente incapace nell’azione di governo e silurato oggi (7 luglio, ndr) dal suo stesso partito. Siamo al salvare quel che resta prima della totale vaporizzazione del partito dell’inconsistenza, dell’invidia sociale e delle poche, pochissime capacità dei suoi esponenti.

Nel frattempo Di Maio cerca casa, con discrezione, calma e tenacia. Le stesse qualità che lo hanno trasformato, in relativamente poco tempo, dal più conservatore dei conservatori del M5S al Di Maio tutto progressista di oggi. In qualche modo l’Elevato ha operato il miracolo….

 

(7 luglio 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 

 



Pubblicità

altre notizie

I No Green pass chiamano il 112 della Polizia per dire che la Polizia li blocca senza sapere che al 112 risponde la Polizia

di Daniele Santi, #poverinoi Così, visto che erano circondati dalla polizia, per dirla alla Ridolini cercando di evocare le espressioni soddisfatte...

Quelli che “già a Pompei” c’era un “mosaico” che “conteneva un QR code per il Green pass”

di Giovanna Di Rosa, #bufale E' proprio quella magnifica invenzione che è Bufale.net a riportare la notizia. I creduloni...

David Sassoli ricoverato in ospedale in Italia dal 26 dicembre

di Redazione Politica Il presidente del parlamento europeo David Sassoli è ricoverato dal 26 dicembre in ospedale in Italia per complicazioni...

Giorgia Meloni fu Ministra nel Governo Berlusconi IV dal 2008 al 2011. Pubblichiamo gli atti

di Giovanna Di Rosa #Maiconsalvini twitter@gaiaitaliacom #Maicoifascisti   La Signora On. Meloni, ex Ministra del governo Berlusconi IV che fu...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: