Se mentre difendi il “reddito di cittadinanza” ti “trombano” il candidato presidente alla Commissione Esteri del Senato….

Leggi di più

Bologna, dodici misure cautelari tra appartenenti al Collettivo Universitario Autonomo e Laboratorio Cybilla

di Redazione Bologna Questa mattina la DIGOS della Questura di Bologna ha eseguito su disposizione della locale Procura della Repubblica, nella persona del Procuratore Capo dott. Giuseppe Amato e del dott. Antonio Gustapane, titolare delle indagini, 12 misure cautelari, emesse dal G.I.P. del Tribunale di Bologna, dott. Claudio Paris, a carico di altrettanti appartenenti del Collettivo […]

Volpi e Garozzo consegnano il fioretto alla Città di Torino

di Redazione Torino Il Grand Prix FIE TROFEO INALPI incorona Torino capitale mondiale del fioretto nell’ambito della prima prova del calendario GRAND PRIX SERIE 2023 di fioretto maschile e femminile in programma al Pala Alpitour dal 10 al 12 febbraio, Alice Volpi e Daniele Garozzo consegneranno il fioretto al sindaco Stefano Lo Russo e all’assessore allo Sport e […]

Tragedia sul lavoro nel cantiere del Terzo Valico a Voltaggio: muore un 33enne

di Redazione Alessandria Tragedia nel cantiere del Terzo Valico a Voltaggio, nell’Alessandrino attorno all’una di notte del 7 febbraio. Uno scoppio, dovuto probabilmente a una fuga di gas, e la fiammata che ne è seguita, ha provocato la morte di un operaio e il ferimento di un altro operaio. La vittima è un uomo di 33 anni, calabrese, in […]

Il Parco nazionale dell’Appennino tosco-emiliano è il primo in Europa con doppia certificazione FSC e PEFC per la gestione forestale sostenibile e i servizi...

di Redazione Bologna In Italia i boschi arrivano a coprire il 37% del territorio: un grande valore che deve però essere gestito in maniera opportuna[1]. È infatti necessario tutelare il patrimonio forestale e arboreo italiano a 360 gradi, tenendo conto dei suoi “servizi ecosistemici”, ovvero i benefici multipli forniti dagli ecosistemi al pianeta e al genere […]

CONDIVIDI

di Daniele Santi

Sono tempi duri per il M5S: non era stato sufficiente il presidente filo-Putin Petrocelli, non era stata sufficiente la dimissione di massa per toglierselo di mezzo, non era stato sufficiente lo scioglimento di detta commissione per fare decadere Petrocelli, ora succede anche che ti trombano sotto il naso il tuo candidato presidente. La vita è una bestia.

In più succede che la nuova presidente venga da un partito, Forza Italia, il cui presidente Berlusconi si è ben guardato dal condannare l’invasione dell’Ucraina voluta da Putin, che si è spinto solo a dire di essere “deluso” dal suo amico [sic] Putin. A furia di abbaiare alla luna poi finisce che si perdono le battaglie sulle cose che contano perdendosi dietro complottismi politicamente inutili.

Naturalmente c’è maretta perché se ti impallinano il candidato durante il voto significa che la direzione del partito non ha lavorato come doveva, o non ha lavorato affatto, e poco importa se “tenersi la presidenza era il nostro obiettivo” come da dichiarazioni della pentastellata Simona Nocerino, e temiamo a poco serva anche la furia di Conte che ha immediatamente deciso di convocare, dopo l’augusta trombatura, il Consiglio nazionale del M5S. Che è un po’ come chiudere la stalla dopo che i buoi sono fuggiti. Tempi di capolavori politici, come si nota.

 

(18 maggio 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

 

 

 

 

 



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: