35 C
Roma
32.5 C
Milano
Pubblicità
Pubblicità
Torino
poche nuvole
28.1 ° C
29.1 °
26.8 °
54 %
3.1kmh
20 %
Mar
28 °
Mer
26 °
Gio
27 °
Ven
28 °
Sab
28 °

POLITICA

Pubblicità

ALTRA POLITICA

Pubblicità

ESTERI

Pubblicità
HomeCopertinaMatteo Salvini compie 49 anni e l'UE lo mette all'angolo: o della...

Matteo Salvini compie 49 anni e l’UE lo mette all’angolo: o della Lega e dell’ironia della matematica

Pubblicità
GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Daniele Santi

L’Unione Europea ha fatto il regalo di compleanno a Matteo Salvini, proprio nel giorno del genetliaco numero 49 – quando persino la matematica ti prende per il culo – mettendo all’angolo lui, le sue scelte, la sua maglietta della salute e persino il suo partito con una risoluzione che mette in piazza le sue storiche ed imbarazzanti frequentazioni.

Trattasi, pare, di vero e proprio embargo: votossi infatti in quel di Bruxelles una risoluzione per mettere al bando le ingerenze straniere sull’Unione europea facendo nomi e cognomi. Nello specifico si parlava dell’austriaco “Freiheitliche Partei Österreichs, del francese Rassemblement National e dell’italiano Lega Nord che hanno firmato accordi di cooperazione con il partito Russia Unita del presidente russo Vladimir Putin“, che ha invaso l’Ucraina e la sta facendo a pezzi senza alcuna pietà.

L’embargo è stato votato a larghissima maggioranza: 552 favorevoli, 81 contrari, con l’intero gruppo della Lega che si è astenuto. Contro la Lega, cioè a favore della risoluzione, UE hanno votato anche Forza Italia e Fratelli d’Italia con il capogruppo meloniano a Bruxelles, Raffaele Fitto, che ha motivato così la scelta: “Voteremo a favore della relazione perché il testo contiene parole chiare di condanna per le ingerenze russe”. Lo scrivo Il Foglio. Che non è un pericoloso quotidiano comunista.

Salvini, già mezzo morto in Italia, con la sua Lega che gli grida di fermare le sue inutili scorribande egotiche circondandolo di un silenzio agghiacciante, è ora totalmente isolato anche sul piano europeo perdendo – e diremmo definitivamente – ogni possibilità di diventare leader di quelle destre in nome delle quali elemosinava “pieni poteri” dal Papeete. Un vero e proprio suicidio politico che precede l’esecuzione pubblica del segretario irrequieto, da giocarsi in un congresso che la Lega si deciderà pima o poi a tenere.

Non resta che stare a vedere fin dove si spingerà al ritmo di una dichiarazione ogni due ore mentre la parte bionda della destra tace e guadagna consensi (perché quando parla, non ci guadagna granché).

 

(11 marzo 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

 

 

 

 

 



Roma
cielo sereno
35 ° C
38 °
32.4 °
40 %
5.1kmh
0 %
Mar
35 °
Mer
37 °
Gio
36 °
Ven
37 °
Sab
36 °
Pubblicità

LEGGI ANCHE