Green Pass: la Camera dice sì al decreto, e guarda guarda la Lega vota a favore (e dal CdM via libera all’estensione del Green pass)

Leggi di più

Bologna, dodici misure cautelari tra appartenenti al Collettivo Universitario Autonomo e Laboratorio Cybilla

di Redazione Bologna Questa mattina la DIGOS della Questura di Bologna ha eseguito su disposizione della locale Procura della Repubblica, nella persona del Procuratore Capo dott. Giuseppe Amato e del dott. Antonio Gustapane, titolare delle indagini, 12 misure cautelari, emesse dal G.I.P. del Tribunale di Bologna, dott. Claudio Paris, a carico di altrettanti appartenenti del Collettivo […]

Volpi e Garozzo consegnano il fioretto alla Città di Torino

di Redazione Torino Il Grand Prix FIE TROFEO INALPI incorona Torino capitale mondiale del fioretto nell’ambito della prima prova del calendario GRAND PRIX SERIE 2023 di fioretto maschile e femminile in programma al Pala Alpitour dal 10 al 12 febbraio, Alice Volpi e Daniele Garozzo consegneranno il fioretto al sindaco Stefano Lo Russo e all’assessore allo Sport e […]

Tragedia sul lavoro nel cantiere del Terzo Valico a Voltaggio: muore un 33enne

di Redazione Alessandria Tragedia nel cantiere del Terzo Valico a Voltaggio, nell’Alessandrino attorno all’una di notte del 7 febbraio. Uno scoppio, dovuto probabilmente a una fuga di gas, e la fiammata che ne è seguita, ha provocato la morte di un operaio e il ferimento di un altro operaio. La vittima è un uomo di 33 anni, calabrese, in […]

Il Parco nazionale dell’Appennino tosco-emiliano è il primo in Europa con doppia certificazione FSC e PEFC per la gestione forestale sostenibile e i servizi...

di Redazione Bologna In Italia i boschi arrivano a coprire il 37% del territorio: un grande valore che deve però essere gestito in maniera opportuna[1]. È infatti necessario tutelare il patrimonio forestale e arboreo italiano a 360 gradi, tenendo conto dei suoi “servizi ecosistemici”, ovvero i benefici multipli forniti dagli ecosistemi al pianeta e al genere […]

CONDIVIDI

di Giovanna Di Rosa, #politica

Dopo le scorribande salviniane al grido di “No, no e no”, alla fine la Lega vota a favore del decreto sul Green pass perché tra il dire e il fare c’è di mezzo Draghi. Soltanto 45leghisti presenti al voto su 132, perché per i leghisti l’Italia è una cosa seria, ma mai come ciò che devono fare fuori dal parlamento.

E così la Lega vota a favore del decreto legge sul Green pass all’esame del Senato: tutti mascherine e propaganda. Sostanza poca. Proprio come i loro candidati alle amministrative. Insieme alla Lega hanno votato sì tutti gli altri gruppi che appoggiano il governo Draghi con i voti contrari di Fratelli d’Italia, Alternativa c’è e alcuni membri del gruppo Misto.

Finale: 259 voti favorevoli, 34 contrari e 2 astenuti. E tanta propaganda che si è bruciata sull’altare del nulla televisivo, evanescenti come soltanto certi proclami come “Stravinceremo” quando i sondaggi ti danno già morto possono essere.

Poi, siccome non si deve solo perdere, ma addirittura straperdere, il Cdm dà il via libera anche al decreto legge che estende l’obbligo di Green pass al personale esterno della scuola e dell’università e prevede invece l’obbligo di vaccino per i lavoratori delle Rsa, anche per quelli esterni; le misure sono previste dal decreto contenente le “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza da Covid-19 in ambito scolastico, della formazione superiore e socio sanitario – assistenziale (Presidenza – Istruzione – Università e ricerca – Salute)”.

Ci attendono altri giorni di propaganda esterna prima di un altro voto favorevole, preceduto da una puntatina di piedi come un voto contrario in commissione. La solita Lega.

 

(9 settembre 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: