Home / Copertina / Sappiamo che c’è stata una tragedia, ma noi non facciamo sciacallaggio su morti e numeri

Sappiamo che c’è stata una tragedia, ma noi non facciamo sciacallaggio su morti e numeri

di E.T. #iiiiiTiiiii twitter@gaiaitaliacom #Ancona

 

 

Secondo alcuni di coloro che ci hanno contattato via social avremmo dovuto occuparci maggiormente della tragedia di Ancona (in alto, foto Repubblica). La ragione secondaria è che per fare cronaca adeguatamente ci vogliono mezzi e persone che noi non abbiamo, c’è poi la scelta editoriale che abbiamo fatto dall’inizio che ci impone di occuparci solo di fatti di estrema gravità, poi c’è l’altro aspetto: quello legato allo sciacallaggio politico che puntualmente l’orrenda politica di questo paese mette in atto quando qualsiasi disgrazia colpisce i nostri concittadini, le nostre città.

E’ questa la ragione principale per la quale non ci siamo occupati, e non ci occuperemo, della tragedia di Ancona: che un ministro dell’Interno ed un presidente del Consiglio sparino numeri a cazzo immediatamente smentiti dai Carabinieri che riferiscono di numeri tre volte più bassi, non fa certamente onore alla politica, ed è più che sufficiente. per questo preferiamo starcene zitti, anche perché di fronte alla morte ed al dolore innalzati a spettacolo dagli sciacalli che fanno audience sulle disgrazie altrui, riteniamo ci vogliano soltanto silenzio e pudore.

Altro che applausi.





(9 dicembre 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

Comments

comments

Server dedicato
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi