Pubblicità
sabato, Aprile 20, 2024
16.6 C
Roma
17.7 C
Milano
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
Pubblicità
HomeCoherentia et honestateSalvini grida ai disordini in piazza dei tifosi marocchini, ma la Polizia...

Salvini grida ai disordini in piazza dei tifosi marocchini, ma la Polizia era lì

GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Giancarlo Grassi

Salvini, che non può smettere di riempirsi di gloria, aveva fatto sapere urbi et orbi che avrebbe tifato Spagna, riferendosi all’incontro di Qatar 2022 tra Spagna e Marocco: come già gli è successo quando ha tifato Trump, Le Pen, Bolsonaro e i suoi candidati in giro per l’Italia, il segretario leghista che è minoranza anche nel suo partito si è dimostrato il principe dei pronostici.

Poi, dopo la sconfitta della Spagna e dopo gli inevitabili e in alcuni casi un po’ eccessivi festeggiamenti dei marocchini in Italia, l’ex ministro dell’Interno ora alle Infrastrutture non poteva esimersi dal dire la sua sulla vittoria del Marocco in chiave anti-migranti e da un punto di vista un po’ personale. Con un un post sul profilo Instagram di “MilanoBellaDaDio” e postato su Facebook ha infatti commentato: “Il Marocco elimina la Spagna, così “festeggiano” a Milano… Mi auguro che i responsabili vengano identificati e ripaghino tutti i danni”. Nel frattempo tifosi marocchini subivano l’assalto di esponenti di destra a Verona, ma di questo Salvini non si occupava.

Ma in piazza c’erano le Forze dell’Ordine che in questo paese funzionano e sanno cosa fare e come, che comunicano, anche al vicepresidente del Consiglio, che “i folti gruppi che hanno festeggiato in centro” erano “stati costantemente monitorati durante i festeggiamenti dalle forze dell’ordine evitando intemperanze e attriti con gli automobilisti in quanto circoscritti” con il “traffico” che è stato “deviato per mitigare la problematica”. Perché la realtà reale è sempre differente dalla realtà raccontata. Nonostante qualche calcio di troppo a tavolini e sedie e le inevitabili identificazioni e segnalazione che la Polizia di Stato avrà certamente operato.

Ma l’uomo, il Salvini, è così. Come quando attacca Stefano Bonaccini per una sua foto con Aboubakar Soumahoro (che non è indagato, non è socio della coop della suocera, suocera che ha ammesso le sue colpe e i suoi errori e del genero-deputato non ha parlato mai) e il candidato alla segreteria del PD e presidente della Regione Emilia-Romagna che costruiva la sua vittoria mentre Salvini suonava campanelli gli risponde via Facebook in maniera impeccabile.

Siccome mi attacca per una foto in campagna elettorale con Aboubakar Soumahoro, sconsiglierei Salvini di avventurarsi sulle frequentazioni..

Pubblicato da Stefano Bonaccini su Lunedì 5 dicembre 2022

 

 

(7 dicembre 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 

 



Pubblicità

LEGGI ANCHE