23.2 C
Roma
lunedì, Settembre 27, 2021

Ghana. Vogliono la prigione per le persone LGBTI

di Paolo M. Minciotti, #LGBTIQA+

Omofobi leader politici spinti da organizzazioni religiose collegate alle estreme destre americane, uniti a sedicenti rappresentanti e predicatori religiosi, vogliono far approvare una legge che, se passasse, condannerebbe le persone omosessuali del paese ad una vera e propria segregazione e a una continua discriminazione con carcere fino a 5 anni.

Se approvata, la legge denominata “Promozione dei corretti diritti sessuali umani e dei valori familiari ghanesi”, agghiacciante già nel titolo, priverebbe centinaia di migliaia di ghanesi dei diritti umani fondamentali, creando un’atmosfera di paura e repressione sociale in tutto il Paese con conseguente aumento di  aggressioni ai danni delle persone LGBT+, dei loro familiari e dei loro amici.

La piattaforma AllOut ha lanciato una petizione (noi abbiamo già firmato) affinché tutti i cittadini e le cittadine del Ghana deve poter godere della libertà di parola, di associazione e del diritto alla privacy nonché sentirsi al sicuro nel proprio Paese e non essere arrestato e pestato con false accuse di omosessualità, perché partecipa a un convegno sui diritti umani (“omosessualismo”, recita la ridicola denuncia).

 

(24 agosto 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 

 

 



POTREBBERO INTERESSARTI

4,637FansMi piace
2,370FollowerSegui
119IscrittiIscriviti
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: