31.6 C
Roma
28.8 C
Milano
Pubblicità
Pubblicità
Torino
poche nuvole
25 ° C
26.5 °
23.5 °
58 %
2.1kmh
20 %
Dom
25 °
Lun
25 °
Mar
27 °
Mer
27 °
Gio
29 °

POLITICA

Pubblicità

ALTRA POLITICA

Pubblicità

ESTERI

Pubblicità
HomeNotizieInteressa?Articolo 1: "Usciamo dalla maggioranza", Speranza e Bersani mostrano i muscoletti

Articolo 1: “Usciamo dalla maggioranza”, Speranza e Bersani mostrano i muscoletti

Pubblicità
GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Giancarlo Grassi

 

 

 

 

 

Finalmente i dissidenti di Articolo 1 Mdp hanno potuto esprimere tutto il loro potenziale politico, quello che vale loro il 2,8% nei sondaggi, ed hanno alzato la voce gridando “Usciamo dalla maggioranza”, come se stare nella maggioranza non servisse più a loro che alla maggioranza stessa, per la questione dei voucher che sono usciti dalla porta per rientrare dalla finestra, proprio come succede a certuni che per quanto cerchi di liberartene riescono sempre a rientrare in qualche modo. Ora che possono ricominciare a gridare, quelli del “sosterremo lealmente Gentiloni”, sono lì pronti a far cadere il governo – è chiaro che dell’Italia non gliene frega niente a questi o no? – ed a consegnarlo al M5S perché, come i loro amiconi de l’Espresso, della CGIL a maggioranza leghista della buona segretaria Camusso, ritengono che tutto sia meglio di Matteo Renzi, anche se al suo posto vanno cialtroni impreparati.

Articolo 1 Mdp del 2,8% nei sondaggi deve pur guadagnarsi il pane, ed azzanna come i lupi. Che quando ammazzano alla fine stanno solo facendo il loro mestiere. Si posiziona, si riposiziona, mostra i muscoletti, i deputatucci pestano i piedini, si sentono importantucoli. Da parte sua il PD provoca, presenta un emendamento, poi dichiara di essere disposto a ritirarlo, così i deputatucoli saranno liberi di gridare a stampa e televisioni che “grazie ad Articolo 1, il governo ha ritirato l’emendamento sui voucher. E se gli va bene si guadagnano uno 0,2%, che è sempre molto meglio che stare sotto il 3%, soprattutto quando e se hai ambizioni da partito di maggioranza assoluta.

Di fatto la bollente questione della cosiddetta “reintroduzione dei voucher” è assai diversa da quella che è stata la fantasiosa ricostruzione delle Tre Grazie Mdp. Per dirla con una nota di Palazzo Chigi “i fantasiosi retroscena apparsi oggi su un quotidiano e ogni riferimento a dubbi del Presidente del Consiglio circa la proposta di buoni lavoro per le prestazioni occasionali delle famiglie e delle imprese. Si tratta di strumenti indispensabili per evitare che tali prestazioni si svolgano in nero. Non è certo la reintroduzione dei voucher che il governo aveva abrogato. E’ diverso lo strumento, è del tutto diversa la platea”. Per dirla con i toni minacciosi di Speranza e compagnucci la proposta del PD di “Un libretto famiglia alla francese e un nuovo contratto di lavoro per le prestazioni occasionali per le piccole imprese”, è diventato per la moderna sinistra del 2,8% di Bersani, D’Alema e Speranza “Il Pd ha deciso di far cadere il Governo” ed anche “Usciremo dalla maggioranza”.

Non ci è stato dato di leggere alcuna proposta alternativa che provenisse dalle parti di Articolo 1 Mdp. Il sospetto è che qualcuno dentro quel partitucolo nato per ricattare Matteo Renzi e la maggioranza di governo, ci sia ancora qualcuno che ritiene possibile un futuro accordo con il M5S. Tutto ricorda un po’ una certa Bicamerale dalla quale Massimo D’Alema non si risollevò più.

 

 

 

 

(26 maggio 2017)

 




 

 

 

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



 

 

 

Roma
cielo sereno
31.6 ° C
32.9 °
29.8 °
42 %
1.5kmh
0 %
Dom
36 °
Lun
36 °
Mar
37 °
Mer
38 °
Gio
37 °
Pubblicità

LEGGI ANCHE