Home / Notizie / Luigi Di Maio ex webmaster insulta un milione e 131mila rumeni residenti in Italia. Un genio

Luigi Di Maio ex webmaster insulta un milione e 131mila rumeni residenti in Italia. Un genio

di Giovanna Di Rosa

 

 

 

 

L’ottimo Luigino Di Maio ex webmaster, questo ragazzotto cattivello con la passione dell’insulsaggine goliardica – per uno che nemmeno ha finito l’Università suona un po’ patetico – è un monellaccio al quale piace anche farsi disegnare un po’ così ,perché la strategia del M5S è di andare a pescare tra gli elettori più intolleranti, razzisti, xenofobi ed omofobi, come da formare un Movimentofobo5Stelle all’interno del quale fare confluire tutti i voti di tutti gli scontenti ex-berlusconiani, ex-leghisti, ex-sinistri che son sinistri solo loro. E dato che tutto fa brodo serve almeno pronunciare una porcata al giorno.

Luigino Di Maio da questo punto di vista non ci fa mancare nulla. Ne ha dette veramente di tutti i colori: ha insegnato il diritto a Mattarella, ha parlato del “dittatore venezuelano Pinochet”, se l’è presa con la “lobby dei malati di cancro”, ha confuso a bella posta sociologi con psicologi, è andato in Israele e ha fatto dichiarazioni di tale bugiardaggine da venire “corretto” addirittura dai Carabinieri, ha invocato “forconi a palazzo Chigi”, ed ora se n’è uscito con la favolosa dichiarazione postata su Facebook secondo la quale “Mentre la Romania sta importando dall’Italia le nostre imprese, i nostri capitali, l’Italia ha importato dalla Romania il 40 per cento dei loro criminali”.

 

 

Non è geniale l’ex steward dello Stadio San Paolo? Il suo profilo Facebook è un fiume in piena di attacchi a chiunque, anche se Renzi resta l’obbiettivo privilegiato, ma tace clamorosamente su tutto ciò che riguarda il M5S in termini di avvisi di garanzia, fallimenti, presidenti di Municipi che si dimettono, fuoriusciti dal partito, espulsi, purghe a 5Stelle, cause per diffamazione, giudici che danno ragione agli avversari di Grillo, condanne, espulsioni, arresti e dimissioni a Roma, firme false a Palermo e Bologna, e si potrebbe continuare.

Luigino Di Maio è riuscito ad inimicarsi, con una sola dichiarazione, 1milione e 131mila romeni residenti in Italia, il 22,5% della popolazione immigrata, ad uso e consumo del voto degli intolleranti xenofobi stanchi di partiti di destra troppo tolleranti [sic] con gli stranieri. Un altro colpo di genio che ha provocato la levata di scudi degli immigrati, dei consolati e delle ambasciate in Italia, ed ha fatto rimediare al Luigino a 5Stelle l’ennesima figuraccia da mentecatto. Ma lui, della propria ignoranza, ha fatto la leva verso il successo. Anche in questo Berlusconi è stato il maestro che la strategia a 5Stelle ha sposato e perfezionato ad usum di un movimentucolo dedito alla sciacallaggio per due click e quattro voti in più.

 




 

(12 aprile 2017)

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



 

 

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Comments

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi