19.6 C
Roma
18.6 C
Milano
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
HomeNotizieInteressa?Roberta Lombardi è stata fatta fuori dal direttorio di controllo di Virginia...

Roberta Lombardi è stata fatta fuori dal direttorio di controllo di Virginia Raggi: coltelli a 5Stelle

Pubblicità
GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

Roberta Lombardi 01di Daniele Santi

 

 

 

 

 

 

 

 

Roberta Lombardi è costretta a lasciare il minisoviet a 5Stelle con funzioni di controllo della Sindaca Raggi e salva la faccia annunciando il suo prezioso “contributo esterno”. Insomma la donna che ha fatto fuoco e fiamme per piazzare i suoi dentro la giunta Raggi, dopo esserci riuscita, sembra ora avere fallito il delicato compito di mettere il naso nelle faccende della Sindaca e se ne va con la coda tra le gambe: Raggi è più tosta di lei e soprattutto ha preso molti più voti del suo partito. Alla simpatica Lombardi non resta che ritagliarsi un posticino nella festa della Setta a 5 Stelle, quell’Italia 5 Stelle, che si terrà a Palermo il 24 e 25 settembre prossimo. Lei, lo dice lei stessa, sta in questi giorni lavorando “per Italia 5 Stelle entra sempre più nel vivo. Stiamo preparando tutto affinché la terza edizione in programma a Palermo il 24 e 25 settembre vada al meglio”. Il plurale majestatis le si addice, alla maestrina col vestito della festa fatta fuori dalla stanza dei bottoni della Capitale, così come le si addice il minimizzare. E’ sempre lei, l’indimenticabile capogruppo a 5 Stelle alla Camera durata 3 mesi poi sparita dalle cronache insieme a quell’altro genio a 5 Stelle di Crimi, a commentare la sua uscita dal “soviet a 5 Stelle di controllo Raggi” con la amabilità che la contraddistingue. Lei, la regina madre, scrive su Facebook: “Mi spiace deludere coloro i quali in questo momento stanno parlando di liti, gelo o siluramenti rispetto al lavoro che tutti stiamo facendo su Roma. Non è così”, aggiunge che le “polemiche interessano solo ai giornalisti”, e noi da parte nostra la rincuoriamo. Non siamo delusi dalla sua uscita di scena. L’ennesima. Siamo entusiasti. Da parte sua, lo staff romano del comitato dei garanti la celebra, la maestrina col vestito della festa, e poi afferma di essere, parole di Fabio Massimo Castaldo, “pronto a proseguire con il massimo dell’entusiasmo il compito che ci è stato affidato dal movimento”. Senza di lei. Lo schiaffo più bruciante.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(15 luglio 2016)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2016 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

Pubblicità

LEGGI ANCHE