Pubblicità
venerdì, Aprile 19, 2024
13.8 C
Roma
11.4 C
Milano
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
Pubblicità
HomeLGBTIQ+Africa & Maghreb lgtbMarocco, cittadino canadese e marocchino arrestati con l'accusa di aver fatto sesso

Marocco, cittadino canadese e marocchino arrestati con l’accusa di aver fatto sesso

GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

Marocco Flag Mapdi Paolo M. Minciotti

 

Un cittadino marocchino, una guida turistica, ed un canadese sono stati arrestati dalla polizia marocchina con l’accusa – riferiscono media locali – di avere praticato sesso omosessuale, come se fosse una novità nel paese che proibisce la sessualità tra uomini che è amplissimamente praticata ovunque.

 

Il cittadino marocchino avrebbe dapprima denunciato il canadese per violenza sessuale [sic] e quindi affermato che quest’ultimo voleva obbligarlo a condividere via internet le foto del loro rapporto sessuale [sic], la polizia avrebbe quindi confermato di essere entrata nella stanza d’hotel del turista canadese ed avere – naturalmente! – trovato materiale pornografico nel tablet di quest’ultimo.

 

I brutali metodi della polizia marocchina andrebbero conosciuti prima di fare qualsiasi battuta sul comportamento del marocchino o sulla leggerezza del turista canadese; di fatto negli ultimi mesi le forze dell’ordine sembrano avere deciso di usare la mano pesante con chi è sospettato di omosessualità facendo tornare in auge la legge in vigore nel paese, applicata fino a un anno fa assai raramente, che imprigiona chi è colpevole di rapporti omosessuali da un minimo di tre mesi ad un massimo di tre anni, comminando altresì una pesante multa.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(7 aprile 2015)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2015 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

Pubblicità

LEGGI ANCHE