Pubblicità
10.6 C
Roma
9.3 C
Milano
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
Pubblicità
HomeCopertinaQuelli che si erano accorti del caro-affitti si sono già dimenticati: il...

Quelli che si erano accorti del caro-affitti si sono già dimenticati: il governo Meloni ritira l’emendamento sui 660milioni di aiuti

GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Giancarlo Grassi

Ricorderete che nei giorni scorsi avevamo manifestato un garbatissimo entusiasmo per l’ennesima panzana del Governo che dopo le promesse esplosive della campagna elettorale, tutti gettati ai porci, aveva promesso 660milioni di euro per quella questione del caro affitti che è un business sconsiderato, oltre che schifoso. Ebbene il governo che non si smentisce – continuate a votare chi promette l’impossibile, cari concittadini, e vedrete che valzer e che mazurke – ha deciso di ritirare quell’emendamento. Niente 600milioni di euro di aiuti, sono cazzi vostri. Nostri, licenza francese permettendo.

Il motivo del ritiro dell’emendamento sarebbe dei più nobili: siccome oltre che boccaloni sono anche impreparati con picchi di incapacità, temono che l’emendamento pecchi di incostituzionalità. Che è un po’ fare le cose coi piedi sulla pelle dei poveracci, raccontando il contrario.

“Estraneità di materia” è, tecnicamente, la ragione per la quale l’emendamento contro il caro affitti al decreto sulla Pubblica amministrazione è stato ritirato perché “rischiava di essere dichiarato inammissibile” dunque verrà consegnato in un successivo provvedimento, laddove successivo è un rimandare ad altro momento non meglio specificato probabilmente, scrive Repubblica, all’interno di un omnibus un omnibus con norme su Inps, Inail, sugli Enti Lirici ed altro ancora, e fors’anche norme su come distinguere il sesso degli angeli, all’esame nei prossimi giorni dalle Commissioni Affari costituzionali e Bilancio di Montecitorio.

Sono le straordinarie sorprese, impensabili per chi non abbia mai voluto pensarci prima, del governo Meloni di tutti i miracoli e di tutte le soluzioni. Anche quelle che smentiscono altre incrollabili soluzioni appena prese.

 

(16 maggio 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



LEGGI ANCHE