.
6.9 C
Roma
lunedì, Dicembre 6, 2021

Stefano Puzzer, o del centrifugare il vuoto cosmico

di G.G., #politica

Il programma domenicale di Lucia Annunziata si è presa la responsabilità di sdoganare mediaticamente il televisivamente impresentabile ex leaderino dei camalli di Trieste, tal Puzzer, dimissionatosi prima che lo costringessero – già massacrato dai social in perfetto stile social – che nel corso della trasmissione domenica di Rai Tre ha tristemente confermato ciò che si pensa di questi movimenti spontanei che al di là di ciò che pretendono di rappresentare, sono il nulla.

O meglio il vuoto. Andatevi a rivedere la chiacchierata con Annunziata, e vedrete il Puzzer travolto da se stesso in un arrampicarsi dal vuoto, al nulla, alla ionosfera, saltellando da un pianeta all’altro sulle punte dell’inconsapevolezza della realtà che circonda questa bruttissima faccenda chiamata pandemia.

Concetti astrusi e tradotti ad personam sulla solidarietà, sulla non discriminazione, sulla parità dei diritti, sull’applicazione della Costituzione, sulla politica buona (la loro), quella cattiva (del Parlamento) e la geniale locuzione “la politica si fa anche tra marito e moglie” si infrangono su una verità elementare e semplicissima: se tu fai quello che cazzo vuoi distruggi la mia libertà a la convivenza civile e democratica. Nemmeno presa in considerazione in questa misera propaganda degli egoismi di una sparuta e furiosa minoranza che vaneggia di dittature della maggioranza.

 

(24 ottobre 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 



POTREBBERO INTERESSARTI

SEGUITECI

4,764FansMi piace
2,381FollowerSegui
128IscrittiIscriviti
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: