.
11.8 C
Roma
giovedì, Dicembre 2, 2021

Conte incontra Letta: “Pd interlocutore privilegiato”, poi i giornali passano a parrucchieri e appuntamenti

di Giovanna Di Rosa, #Politica

E così Giuseppe Conte ed Enrico Letta si sono incontrati e parlati, con gran giubilo dei giornaloni che subito hanno parlato di un incontro sulla base della Costituzione di “un nuovo Ulivo”, che viste le fortune del primo suona più come un rito voodoo che come un’analisi politica. Fanfare e tamburi che hanno presto lasciato posto a temi pregnanti come le questioni private di Laura Boldrini con la sua collaboratrice e su chi le prende l’appuntamento col parrucchiere.

In realtà l’incontro tra Letta e Conte è un incontro di una certa importanza politica. Per due ragioni, la prima delle quali non è che si tratta di “un incontro tra due ex”, come qualcuno ha gentilmente pensato di scrivere, ma perché si tratta di due nuovi leader che si parlano in una situazione nuova e sotto nuove vesti. Si capisce che la battuta caciarona serve di più al click, ma serve poco ai giornaloni e poco anche a noi.

I due si sono incontrati nella sede della fondazione Arel, Agenzia di ricerche e legislazione fondata da Nino Andreatta. Giuseppe Conte ha sottolineato “Chi va da solo è meno efficace” che non è un’analisi di grande profondità, con tutto il rispetto per Conte, ma è pur l’inizio di qualcosa di serio che pare nascere tra gli alleati del Conte Bis se, come hanno reso noto i due leader, il confronto avrà una cadenza periodica: occorre conoscersi per andare d’accordo, e a volte non basta una vita. Naturalmente Conte dovrà occuparsi anche del M5S e del rilancio del Movimento “in tutte le sue componenti”.

In un impeto basato sul volere soluzioni tutto e subito i giornaloni sembrano avere liquidato la faccenda dando un nome al progetto – “Nuovo Ulivo” – del quale sembra che Conte e Letta non abbiano nemmeno parlato, essendosi basato il colloquio sulla situazione odierna, sul Recovery Plan, sui vaccini (lo scrive Il Fatto Quotidiano che abbiamo ragione di ritenere assai informato sulle grilline cose)… Poi, crudelmente, sic transit gloria mundi, la discussione politica si è sposata sulle questioni personali dell’On. Boldrini, sui suoi rapporti con la collaboratrice personale, su chi prende gli appuntamenti con il parrucchiere.

Come dicevamo questioni pregnanti degne di un dibattito pubblico. Con buona pace di ConteLetta. Sulle questioni come le candidature per Roma, ad esempio, “un test molto importante per la costruzione di un rapporto per le prossime elezioni politiche in chiave di coalizione”, come sottolineato dallo stesso Letta c’è un certo silenzio. Ma è bene non devastare le teste altrui con concetti troppo profondi. meglio l’informazione della parrucchiera.

 

(25 marzo 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

POTREBBERO INTERESSARTI

SEGUITECI

4,764FansMi piace
2,382FollowerSegui
128IscrittiIscriviti
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: