19.6 C
Roma
20.2 C
Milano
Pubblicità
Pubblicità
Torino
nubi sparse
15.7 ° C
17.5 °
13.9 °
81 %
3kmh
32 %
Lun
20 °
Mar
22 °
Mer
25 °
Gio
24 °
Ven
19 °

POLITICA

Pubblicità

ALTRA POLITICA

Pubblicità

ESTERI

Pubblicità
HomeCopertinaLa Lega di Salvini è il trionfo del governo della disumanità

La Lega di Salvini è il trionfo del governo della disumanità

Pubblicità
GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione #Maiconsalvini twitter@gaiaitaliacom #Politica

 

Così che dalle auguste parole dell’Assessore alla Sanità della Regione Lombardia Gallera ad Agorà su Rai 3 siamo venuti a sapere che, dopo avere dato per un mese la colpa a Conte ha avuto la straordinaria idea di mettersì lì a studiare e dopo avere “approfondito” la legge (una legge del 1978 che conoscevo anche io che non faccio il politico), si è reso conto che proprio grazie ad essa la Regione Lombardia avrebbe potuto istituire la zona rossa a Bergamo, ma invece di approfondire hanno perso tempo a dare la colpa a Conte e non l’hanno fatto.

La legge in questione è la legge 833 del 1978 è quella che regola in Italia e attribuisce le competenze legislative a Stato e Regioni in materia Sanitaria e descrive chiarissimamente come comportarsi in caso di epidemia al comma 1 dell’articolo 2 e comma 3 dello stesso articolo.

Prima di proseguire va ricordato, ad uso di quegli imbecilli che c’hanno accusato nei giorni scorsi di essere al soldo del M5S (noi!!!), che questo network informativo è totalmente indipendente, non riceve finanziamenti di nessun tipo e non ha rapporti con nessun partito politico. Né mai ce li avrà. Dobbiamo sottolinearlo, purtroppo, perché il numero degli imbecilli cresce alla stessa velocità con la quale si propagano le idiozie con le quali essi avvelenano l’aria, non per il semplice gusto di ricordare che ci sono imbecilli. Essendo difficile dimenticarsene.

Dunque, mentre Gallera bellamente si intratteneva in televisione giustificando con la mancanza di approfondimento il disastro di Bergamo tristemente sotto gli occhi di tutti, Matteo Salvini, che è il segretario del partito che regge la formidabile [sic] giunta leghista di Attilio Fontana, quella che ha istituito la commissione d’inchiesta sul Pio Albergo Trivulzio per dare la colpa a Beppe Sala, e con un giorno di ritardo rispetto al ministero della Salute, dopo la confessione del suo assessore tutto ciò che riusciva a dichiarare era “Farò di tutto per far cadere Conte”. Non si capisce come, essendo Salvini all’opposizione e non avendo l’opposizione i numeri per far cadere il governo. Perché Salvini dimentica di dire ai suoi creduloni elettori che nell’ordinamento italiano i governi cadono quando i numeri non ci sono più, non quando un tribuno fa propaganda.

Quel Salvini è lo stesso che brandisce i crocifissi, si rivolge ai santi e invoca le chiese aperte e che quando era ministro dell’Interno se ne fregava di chi crepava in mare; è lo stesso che parla di dare la spallata a Conte – e in questo momento nessuno vorrebbe la sua poltrona con la patata bollente che si ritrova tra le mani – ma poi alla Camera lavora con la maggioranza e con gli avversari perché questa situazione distruggerà le imprese delle regioni dove la Lega è più forte, e dove gli incompetenti amministratori leghisti stanno facendo macerie.

Un manipolo di incapaci buoni solo a dare la colpa a qualcun altro mentre il segretario onnipotente tuona da tutti i pulpiti, si sente anche un po’ papa Salvini, il buon Matteo leghista, mentre non è nemmeno capace di rimbrottare quell’amministratore che dicono essere assai vicino alla Lega che in tempi di coronavirus si aumenta lo stipendio insieme alla sua giunta.

Scorrendo, insomma, la storia recente della Lega di Salvini sembra proprio di parlare di un Governo della Disumanità al servizio dell’ingiustizia, del pressapochismo, della divisione sociale e dei comodi di troppi di coloro che commettono errori grossolani ed incolpano gli altri.

(8 aprile 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 




Roma
cielo sereno
19.6 ° C
20.6 °
17.2 °
59 %
2.1kmh
0 %
Lun
30 °
Mar
33 °
Mer
34 °
Gio
41 °
Ven
27 °
Pubblicità

LEGGI ANCHE