Home / Copertina / Il Creatore grida “Al Lupo!”, o del “Siamo all’anticamera della dittatura”

Il Creatore grida “Al Lupo!”, o del “Siamo all’anticamera della dittatura”

di Giovanna Di Rosa #Dittature twitter@gaiaitaliacom #Politica

 

Viene proprio da lì, dall’Unto e Bisunto, dal discendente diretto dell’altissimo, l’allarme che nessuno si sarebbe mai sognato di ascoltare dalle auguste labbra del Grande Dittatore in (doppio) Pectore. E’ l’ex Cavaliere che ha deciso di lanciare al mondo il suo saggio monito: “Siamo all’anticamera della dittatura”, lui che è padre ed ispiratore di questa politica autoreferenziale, cialtrona, forcaiola, inutile, presuntuosa, arrogante, affarista, sporca, televisata e inefficace.

E’ uno dei giornali di famiglia di Berlusconi a riportare l’allarme del grande capo (a proposito di grandi capi) che dice: “Tutte le dichiarazioni” si riferisce ai 5Stelle “mettono molta preoccupazione siamo in una democrazia illiberale” che detto da uno che possiede quotidiani, periodici, settimanali, tre reti televisive, due network nazionali, senza contare i canali digitali che prontamente si mettono a sua disposizione ad ogni rantolo, fa ridere. ma anche piangere. E ha dell’incredibile. Ma l’incredibile, in Italia, supera sempre di gran lunga il peggio possibile, e diventa il quotidiano.

Poi, naturalmente, suona la solfa dell’anticomunismo – perché per Berlusconi il M5S è un partito di sinistra, tanto per chiarire quanto lui sta a destra – e tuona “Sono davvero preoccupato siamo nella stessa situazione del 1994, ma almeno l’allora Pci aveva esperienza di amministrazione pubblica (…) i grillini aggiungono al loro vetero comunismo anche una smodata invidia sociale e una assoluta ignoranza e non conoscenza dell’amministrazione pubblica”.

Ecco l’opinione di uno che per vincere le elezioni nel 1994 ha sdoganato tutti fascismi possibili al tempo, portato la Lega al potere, costruito un oligopolio devastatore che ha portato l’Italia dove abbiamo visto nel 2008 e che è ancora lì a dire cose senza senso e a dare dei comunisti a chi invece è neofascista-negazionista-oscurantista-teocratico, ovvero quel governo del pentaleghismo che è al timone anche grazie al potere personale del vetusto ex-Cavaliere del bunga bunga che ormai cade a pezzi.

 





 

(12 novembre 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 








 

 

 

Comments

comments

Server dedicato
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi