Pubblicità
sabato, Aprile 20, 2024
11.1 C
Roma
10.1 C
Milano
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
Pubblicità
HomeMilanoL’incidente ferroviario di Milano e la svergognata stampa che lo commenta

L’incidente ferroviario di Milano e la svergognata stampa che lo commenta

GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

foto: Lettera43.it

di G.G. #Milano twitter@gaiaitaliacomlo #cronaca

 

 

Non ne abbiamo parlato prima perché lo stavano facendo gli altri, quelli che con più mezzi dei nostri e più personale sono in grado di essere tempestivamente sulla notizia, con numeri e dati certi, con immagini puntuali. Milano ha vissuto nella mattinata del 25 gennaio una delle sue giornate più tristi: un tremendo incidente ferroviario ha provocato la morte di 3 donne, il ferimento di più di 100 persone alcune delle quali gravissime.
Da tutto il pomeriggio le televisioni si arrovellano su venti centimetri di binario che si è spostato dalla sua sede ed ha provocato il bilancio. Questa sera, tra un paio d’ore per chi ci legge il 25 gennaio e ieri sera per chi ci legge dopo, sono in programma speciali appositamente preparati nei quali si celebrerà il solito processo all’incidente, si cercheranno i perché e i come mai e i di chi sono le responsabilità e speriamo che chi li condurrà, questi speciali, abbia più cuore della giornalista che brandendo il microfono come una clava inseguiva una madre straziata dalla mancanza di notizie su sua figlia, tra i passeggeri, e per sfuggire alla sua viscida invadenza, si allontana coprendosi la testa senza che la giornalista (?) se ne avvedesse o volesse accorgersene.

Ecco cosa ci fa orrore. Quella roba lì. In un paese dove non c’è nessun rispetto per la morte, per il lutto e per il dolore, dove si applaude ai funerali, come può esserci rispetto per la vita?




 

(25 gennaio 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

Pubblicità

LEGGI ANCHE