Home / Notizie / Come se fosse una cosa seria / Quelli che non sanno che le bandiere che usano i neonazisti le usano i neonazisti

Quelli che non sanno che le bandiere che usano i neonazisti le usano i neonazisti

di Giovanna Di Rosa twitter@gaiaitaliacom #ultimenotizie

 

 

 

L’ignoranza è una brutta bestia, ma anche un ottimo paravento dietro il quale, se è robusto abbastanza, ci si può riparare anche nel caso di forti burrasche.

L’antefatto è la bandiera che utilizzano i neonazisti – e che non è neonazista in sé – che un mattacchione ventenne come ce ne sono tanti (son ragazzi, direbbe Salvini, cosa volete che sia!) ha appeso al muro di una caserma di Firenze, ignorante [sic] del fatto tanto semplice che quella bandiera è usata dai neonazisti per rivendicare i loro schifosi manifesti che chiamano idee. Per questo pubblichiamo qui a lato due foto affiancate così che possiate, almeno voi, rinfrescarvi la memoria e vedere che si sta parlando proprio di quella bandiera.

Il giovin virgulto si è affrettato a dire che non ne sapeva nulla e che la bandiera servì addirittura ad un ufficiale prussiano anti-hitleriano per bruciarvisi avvolto in nome della libertà.

I camerata che salutano dalla fotografia sembrano non sapere nulla del simpatico aneddoto. Ora che il ragazzone ha dato la sua versione dei fatti, rispetto alla quale non abbiamo nulla da obbiettare, e consci del fatto che le risate più grasse si fanno sempre in privato, vorremmo sottolineare una volta di più che se si è antinazisti lo si è sempre e quindi invitare i vari Salvini, Meloni, rappresentanti di Casapound e Forza Nuova che vanno a nozze con l’estremismo di destra, insieme ai buoni Alemanno e Storace che approfittano di Salvini per risorgere, a dichiarare con la maggior chiarezza possibile che non sarà mai detto con troppa enfasi [cit.] che nulla di nemmeno lontanamente simile al nazismo hitleriano (quello che il capo dei simpatici naziskin di Como ha detto in diretta radiofonica, avere fatto anche cose buone, dopo avere messo in dubbio i sette milioni di ebrei sterminati nei forni crematori) verrà mai tollerato e che si è disposti a fare qualsiasi cosa, che abbia politicamente e civilmente un senso affinché a questa feccia dell’umanità vengano tolta voce e libertà.

Li invitiamo a dichiararlo, possibilmente, prima del voto del 2018 ed in ogni comizio elettorale e ad ogni apparizione televisiva o intervento radiofonico. Il coraggio e la coerenza fanno dell’essere umano un essere umano.

 





(4 dicembre 2017)

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



 

 

Comments

comments

Server dedicato
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi