Pubblicità
sabato, Aprile 20, 2024
11.1 C
Roma
10.1 C
Milano
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
Pubblicità
HomeNotizieCome se fosse una cosa seriaExpo 2015: Omofobia? Nooooooo! Solo apertura ad ogni opinione...

Expo 2015: Omofobia? Nooooooo! Solo apertura ad ogni opinione…

GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

Expo 2015di Giancarlo Grassi

Il sito Gay.it pubblica le motivazioni di Expo 2015 relativamente al patrocinio concesso all’orrendo convegno omofobo con Adinolfi e Maroni ed altri oscurantisti medievali, previsto per il 17 gennaio prossimo.

Secondo quanto pubblicato dal sito il presidente della commissione Expo al Comune di Milano aveva diffuso sabato 3 gennaio una nota in cui si diceva “sconcertato” per l’accaduto e prendeva le distanze dall’utilizzo del marchio Expo per iniziative che propagandano “tesi omofobe e oscurantiste”. Poi una risposta via Facebook dell’organizzazione di Expo 2015: “Expo è una piattaforma di confronto che non produce sintesi, ma lascia spazio a posizioni diverse e spesso antitetiche tra loro. Da questo punto di vista, la ricchezza di Expo è legata alla molteplicità di posizioni di tutti i soggetti coinvolti. Il tema non è come silenziare la voce portatrice da idee diverse dalle proprie, quanto piuttosto capire come utilizzare la piattaforma comunicativa di Expo per comunicare le proprie idee”.

Furioso il senatore Pd Sergio Lo Giudice: “L’Expo di Milano sponsorizza un convegno per curare dall’omosessualità. È questa l’immagine che l’Italia vuole dare di sé promuovendo un evento internazionale così atteso? Questo il brand con cui il nostro paese vuole attirare a Milano pubblico da tutto il mondo? Si salvi l’Expo da questo catastrofico danno di immagine e l’Italia da una pessima figura internazionale”.

Nuove intelligenti iniziative culturali e di confronto [sic] sono attese da Expo 2015. Auguri.

 

Pubblicità

LEGGI ANCHE