Pubblicità
lunedì, Aprile 22, 2024
11.9 C
Roma
8.5 C
Milano
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
Pubblicità
HomeBuone NotizieTour nei borghi del Friuli Venezia Giulia, ecco quelli da mettere in...

Tour nei borghi del Friuli Venezia Giulia, ecco quelli da mettere in programma

GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

I viaggi sono fatti di tante esperienze e ognuna può lasciare un segno diverso nella vita del turista. Ci sono le destinazioni balneari, per gli amanti del relax e della bella vita, ma anche quelle montane per i cultori della vita sana e del movimento. Ci sono poi le città d’arte, monumentali, dove scoprire il genio dell’uomo nella storia e con tante occasioni mondane. E ci sono infine i borghi, di cui il Bel Paese è ricco, più intimi, pregni di tradizione, folklore e vita autentica.

Tanti viaggiatori amano sperimentare per qualche giorno la vita lenta dei borghi, ritagliarsi un weekend o periodi più lunghi per isolarsi da tutto e raccogliere la vera essenza della vita popolare locale. In questo senso, il Friuli Venezia Giulia ha molto da offrire, oltre alle sue belle città, alla qualità della vita molto alta e alle località alpine. Una vacanza in Friuli vale la pena di essere organizzata, però, anche solo per scoprire i suoi borghi.

D’altra parte è sufficiente noleggiare un’auto o una moto nei centri più popolati e baricentrici rispetto al proprio tour e partire, se non si vuole arrivare con mezzo proprio.

Udine, ad esempio, potrebbe essere una valida base di partenza per chi intende programmare un viaggio on the road per i borghi friulani.

Il noleggio auto a Udine è abbastanza semplice, se si considerano le diverse società a cui rivolgersi, tra cui spicca Maggiore per affidabilità ed efficienza.

Pochi minuti, tempo di compilare le carte, e ogni viaggiatore può portare via con sé, in vacanza, il modello di auto più congeniale alle proprie necessità, guidato anche dai consigli esperti del team di professionisti sempre disponibili per ogni evenienza.

I borghi da mettere in programma, durante un viaggio in Friuli sono diversi.

Senza dubbio spicca Palmanova per la sua forma circolare, incastonata tra le colline.

La sua pianta a stella con nove punte è un esempio di architettura militare ben conservata. Proprio alla vita militare si ispira infatti l’evento folcloristico di maggiore richiamo, che ogni anno catalizza tanti visitatori. Palma alle Armi è una rievocazione storica molto suggestiva, che simula combattimenti, vita militare e propone tipicità ai turisti, durante la prima settimana di settembre.

Anche Cividale del Friuli è un borgo molto suggestivo. L’attrattiva di maggior richiamò probabilmente è il Ponte del Diavolo, che attraversa il fiume Natisone, su cui si affaccia tutto il borgo. Romantico, raccolto, ha mantenuta intatta l’architettura longobarda con resti molto affascinanti da scoprire, tra cui il Tempietto Longobardo e il Monastero di Santa Maria in Valle. Per tutte queste ragioni è stato anche dichiarato Patrimonio UNESCO.

Muggia e Spilimbergo sono altri due borghi dal fascino istriano e medievale.

Il primo, affacciato sul mare, offre la possibilità di vivere una vacanza tipicamente balneare, in estate, e immergersi nel fascino tipico del borgo di collina, nella zona vecchia, durante tutto l’anno. A pochi passi dalla Slovenia, si può anche pensare a una puntatina oltre confine.

Spilimbergo, invece, è tipicamente medievale, ricco di arte e architettura, ma anche di tante bontà tipiche del posto, come il frico.

Ancora tante sono le bellezze del Friuli da scoprire, durante una vacanza in the road dedicata ai suoi borghi. Questi appena menzionati sono senza dubbio da aggiungere al programma, per il loro fascino, storia e bellezze.

 

 

(13 febbraio 2024)

©gaiaitalia.com 2024 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

 

 

 

 



Pubblicità

LEGGI ANCHE