Pubblicità
17.5 C
Roma
13.7 C
Milano
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023
PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition
Pubblicità
Pubblicità
HomeMigrantiGeo Barents: diciannove migranti nella tendopoli della Croce Bianca genovese

Geo Barents: diciannove migranti nella tendopoli della Croce Bianca genovese

È stato completato intorno alle 15.30 lo sbarco dei 63 migranti soccorsi al largo della Libia dalla nave Geo Barents di Medici Senza Frontiere, ormeggiata a Ponte Doria. Dopo la prima accoglienza, le visite mediche, la profilassi sanitaria, le operazioni di identificazione e fotosegnalamento e la distribuzione dei pasti, i minori non accompagnati sono stati presi in carico dal Comune di Genova, mentre gli adulti verranno ripartiti tra le strutture di accoglienza del territorio regionale come deciso dal Ministero dell’Interno.

Su disposizione della Prefettura di Genova, la Croce Bianca Genovese ha accolto, nella tendopoli di Voltri, 19 uomini provenienti da Bangladesh, Sudan, Nigeria, Senegal, Gambia, Eritrea, Ghana, Ciad, Niger, Costa D’Avorio, Guinea Bissau e Mali, con un’età media di circa 22 anni. Le operazioni di trasferimento sono state ultimate intorno alle ore 18:00. In seguito a tali arrivi, il centro ospita attualmente 75 persone. I nuovi ospiti verranno sottoposti alle visite presso l’ambulatorio mobile della Croce Bianca Genovese e inseriti nel programma di accoglienza e assistenza operante da un mese nell’area degli ex cantieri navali Costaguta. Non sono attualmente segnalati casi clinici significativi e non sono state necessarie ospedalizzazioni.

Al termine della missione, la nave Geo Barents è salpata nuovamente alle ore 18.20 per approdare nel porto di Augusta (SR) dopo 3 giorni di navigazione.

 

(18 ottobre 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



In Evidenza