Conte, Schlein e il giocare a rubabandiera

Leggi di più

Meloni: “Io non sono Mosè”. Va detto che si nota

di Daniele Santi Siccome il verde Bonelli le stava facendo vedere ciottoli che aveva raccolto nel letto di un fiume in secca, non avendo null’altro a sua disposizione che non siano battute da bar, la presidente del Consiglio si è sentita capocomico e ha dato una risposta da avanspettacolo: “Presumo che lei voglia dire che in cinque mesi […]

Torino, 25 marzo aperto l’Ufficio passaporti

di Redazione Torino Continuano, fortemente volute dal Questore della provincia di Torino al fine di agevolare i cittadini nella presentazione delle istanze di passaporto, le aperture nel fine settimana dello sportello dell’Ufficio Passaporti della Questura, sito in Piazza Cesare Augusto 5, e di ciascun Commissariato Sezionale e Distaccato: tali giornate sono dedicate esclusivamente alla presentazione […]

In monopattino in autostrada sulla Torino  Caselle

di Redazione Torino Verso le ore 8.45 di domenica mattina 19 marzo 2023 la centrale Operativa COPS del Compartimento Polizia Stradale di Torino disponeva l’intervento di una pattuglia lungo lo svincolo “2 -Borgaro” del raccordo autostradale RA/10, in quanto era stata segnalata la presenza di una donna che stava percorrendo la carreggiata in direzione Caselle […]

La Polizia Locale rianima un uomo in arresto cardiaco in centro a Milano

di Redazione Cronaca Sono le 9.30 quando il personale di un bar in piazza San Fedele richiama l’attenzione di una pattuglia di agenti della Polizia locale che sta controllando alcuni monopattini in divieto di sosta perché un uomo, M.S.P. di 64 anni, si è accasciato a terra in arresto cardiaco e non riesce più a respirare. […]

Torino. La Polizia sequestra 2,7kg di metanfetamina-shaboo

di Redazione Cronaca Nel corso delle attività investigative condotte dalla Polizia di Stato, di concerto con la Direzione Centrale per i Servizi Antidroga, volte al contrasto del traffico internazionale di stupefacenti, nella mattinata dell’8 febbraio u.s., a Torino, veniva operato l’arresto di una coppia di cittadini di nazionalità cinese, di cui uno irregolare sul territorio […]

Roma. Identificato dalla Polizia di Stato il tifoso che ha indossato la maglia Hitlerson 88 in occasione dell’ultimo derby. Individuate anche 2 persone che...

di Redazione Roma La Polizia di Stato, nel corso della serrata attività d’indagine volta ad individuare i soggetti responsabili di alcune condotte contrarie alla legge, poste in essere durante il derby SS Lazio- AS Roma, ha identificato il tifoso, di nazionalità tedesca, che ha indossato la maglia con la scritta “Hitlerson 88”. La Digos della […]

Bologna tra le città più felici del mondo

di Redazione Bologna Bologna è centosedicesima al mondo tra le città più felici, subito dopo Barcellona, prima di Roma (al posto 128) e dopo Milano (posto 102, prima città italiana della classifica), la fascia è la terza, quella di bronzo, dove si è felici da terzo posto. Francamente i toni trionfanti che tutti usano in […]

“Smiley”, divertente serie spagnola di Netflix (ma quanta solitudine)…

di E.T. Smiley è una serie spagnola in otto episodi disponibile su Netflix dal 7 dicembre scorso, creata e diretta da Guillem Clua che nasce come adattamento teatrale da un autore premio nazionale. E’ ambientata a Barcellona della quale può conoscere la crudeltà e la solitudine, dentro un apparato accogliente e esilarante, soltanto chi c’ha […]

CONDIVIDI

di Claudio Desirò

Che la politica nazionale si sia trasformata negli anni in un gioco a chi la spara più grossa, a chi usa lo slogan più accattivante, a chi sventola più in alto la bandierina ideologica del momento, è purtroppo un dato di fatto. Un trend che, nell’attuale assenza di idee e di proposte, sta portando le opposizioni a rubarsi a vicenda le “idee”, le bandiere più nazionalpopolari, in un gioco che ricorda da vicino quel rubabandiera a cui tutti giocavamo da piccoli.

Ed è così che la neosegretaria PD, nel tentativo di recuperare consenso per il suo partito morente, rubando spazio all’alleato organico Conte, si impossessa della battaglia sul salario minimo, mettendo a rischio la posizione pentastellata di populisti di riferimento.

Una battaglia dal sicuro appeal nelle frange della sinistra più radicale e nell’elettorato a cinque stelle, che evidenzia una volta di più il posizionamento politico del “nuovo” corso del Partito Democratico. Una proposta superficiale, come è uso negli slogan da gettare in pasto alle proprie basi, e che risulta anacronistica nel Paese OCSE con la più alta pressione fiscale, sia sulle imprese, che sulle persone fisiche, che sul lavoro. Un’idea – partorita dagli elaboratori di slogan? – che getterebbe sulle spalle del mondo dell’impresa il fardello dell’aumento della capacità di spesa del dipendente, aggravando ancora di più la capacità di concorrenza delle stesse.

Gli stessi benefici che si potrebbero ottenere per il lavoratore attraverso il “salario minimo”, li si otterrebbero, sia per i dipendenti che per l’impresa stessa, attraverso una riduzione della pressione fiscale e della tassazione sul lavoro. Certo, è una strada che deve prevedere coperture finanziarie, che non potrà che procedere per step e difficilmente traducibile in uno slogan acchiappa consenso, come piace invece in certi ambienti.

Una manovra più complessa e complessiva che sembra, finalmente, iniziare a muoversi sui tavoli di Governo con buona pace degli sbandieratori di slogan, dei fautori delle soluzioni semplicistiche a problemi concreti.

Con la speranza che la politica torni al più presto alla concretezza delle idee relegando chi non è in grado di farlo ad un posto marginale della storia, evitando ulteriori gravi danni per tutti noi, sacrificati per troppo tempo sull’altare populista.

 

 

(17 marzo 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 

 



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: