Viktor Orbán proclama dalla mezzanotte lo stato di emergenza in Ungheria

Pubblicità

Condividi

di Giovanna Di Rosa

Prima sbatte le porta in faccia all’UE bloccando l’embargo alla Russia e poi rende noto che dalla mezzanotte del 25 maggio l’Ungheria sarà in stato d’emergenza per “difendere” il paese vista la situazione internazionale. Anche Orbán sembra avere concluso la sua giravolta illiberale, dopo avere vinto le ultime elezioni, dopo l’invasione dell’Ucraina dal parte del sodale russo il presidente ungherese chiude l’Ungheria e i suoi abitanti sotto lo “stato di emergenza”.

Misura che significa, in tempi di guerra, che il presidente in carica può fare quello che vuole. Ma lui lo giustifica splendidamente parlando della guerra come di “una minaccia costante per l’Ungheria” sia “fisica” che dal punto di vista della “sicurezza energetica e finanziaria dell’economia e delle famiglie”. Per la sicurezza delle famiglie ucraine dunque Orbán dichiarerà la legge marziale alla mezzanotte del 25 maggio, decisione che  “consentirà al governo di proteggere l’Ungheria con tutti i mezzi possibili”.

Dal presidente ungherese che vanta convergenze politiche di un certo peso con Meloni e Salvini è lecito attendersi altre sorprese.

 

(24 maggio 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 



Pubblicità

altre notizie

I No Green pass chiamano il 112 della Polizia per dire che la Polizia li blocca senza sapere che al 112 risponde la Polizia

di Daniele Santi, #poverinoi Così, visto che erano circondati dalla polizia, per dirla alla Ridolini cercando di evocare le espressioni soddisfatte...

Quelli che “già a Pompei” c’era un “mosaico” che “conteneva un QR code per il Green pass”

di Giovanna Di Rosa, #bufale E' proprio quella magnifica invenzione che è Bufale.net a riportare la notizia. I creduloni...

David Sassoli ricoverato in ospedale in Italia dal 26 dicembre

di Redazione Politica Il presidente del parlamento europeo David Sassoli è ricoverato dal 26 dicembre in ospedale in Italia per complicazioni...

Iran. Ventenne decapitato dalla famiglia perché omosessuale

di Ragazzi di Tehran, #Iran Aveva 20 anni e si chiamava Alireza Monfared. Aveva vent'anni e voleva una nuova vita....
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: