21 C
Roma
18.6 C
Milano
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
HomeCopertinaMatteo Renzi contro Giuseppe Conte: "È senza coraggio e teme il voto"

Matteo Renzi contro Giuseppe Conte: “È senza coraggio e teme il voto”

Pubblicità
GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di P.M.M., #politica

E’ una specie di tiro al bersaglio: dopo Calenda che si sarebbe candidato contro il presidente del M5S nel “Roma 1” se l’operazione fosse andata in porto, ma Conte ha detto “no”, è il turno di Matteo Renzi che con la consueta mancanza di peli sulla lingua, dice come la pensa sulla vicenda: Conte “È senza coraggio e teme il voto” perché “lui vive di like”.

Ingeneroso? Non lo sappiamo. Lo saprà Matteo Renzi. Certo è che questo gioco al massacro tra partiti che fanno parte della stessa coalizione è un po’ stucchevole, ma non così inutile, da un punto di vista politico. Perché Matteo Renzi sparla a Conte, ma si dirige al Partito Democratico quando dice: “Speriamo torni il buonsenso, non devono inseguire i grillini ma fare politica. Il Pd dovrebbe provare a vincere le elezioni prendendo la guida del polo riformista, oggi mi pare che stiano rincorrendo le stelle cadenti del grillismo”.

Le dichiarazioni in un’intervista a La Stampa pubblicata oggi (7 dicembre, ndr) dalla quale si evince l’irritazione del nascente polo liberal-democratico (Renzi-Calenda-Toti) per le attuali, ma in sommovimento, scelte politiche del maggior partito del “polo progressista” guidato da Enrico Letta.

E sulla questione Quirinale Renzi è lapidario: “L’arbitro si sceglie insieme”.

 

(7 dicembre 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 



Pubblicità

LEGGI ANCHE